Eurocup: Poker d’assi sfiorato dalle italiane del basket

Per qualche punto in più… le nostre 4 squadre avrebbero potuto regalarci una serata da sogno nella competizione europea. Tre vittorie su quattro il riepilogo della seconda giornata italiana di Eurocup, con la sola Sassari sconfitta in casa dal gigante Bilbao, finalista nella scorsa edizione della competizione.

Larghe le vittorie di Varese e Roma, un po’ più sudato il successo di Cantù in terra francese. Un vero peccato per quella che poteva rivelarsi una giornata magica per le compagini della nostra nazione, ma la sconfitta dei sardi risulta pienamente accettabile visto il livello dell’antagonista, probabilissima candidata al successo finale in Eurocup.

Partiamo da Roma che nella serata di martedì è riuscita a piegare in Belgio il Mons-Hainaut: 88 a 66 il finale per la squadra di coach Dalmonte, che si impone senza fronzoli o particolari affanni. Convincente prova della squadra della Capitale che trova il primo sorriso in Eurocup, accaparrandosi l’intera posta in palio con un dominio pressoché ininterrotto nel corso dei 40 minuti di gioco.

Vittoria targata USA, con i 4 giocatori statunitensi dell’Acea in doppia cifra: ai soliti sospetti Goss,15 punti, e Hosley,13, si aggiungono le ottime prove di Baron che mette a referto 14 marcature e Taylor, man of the match con 22 punti. La squadra belga paga le pessime percentuali dal campo e un gioco fin troppo masticato, rendendo agevole il cammino verso il successo di una Roma versione schiaccia-sassi.

La Foxtown Cantù marchia con la propria effige il palazzetto francese di Le Mans, con una vittoria in volata per 77 a 65. Il risultato non tragga in inganno: sebbene i primi tre periodi abbiano visto la squadra di Sacripanti sempre in controllo, nel finale i francesi guidati dall’ex di turno Wood hanno tentato il sorpasso riportandosi a sole 3 lunghezze di distanza. Uter sotto i tabelloni alzava il volume della radio e con 5 punti consecutivi riponeva con cura in cassaforte il successo canturino.

11 i punti totali del pivot giamaicano. In maglia Foxtown strepitosa prestazione di Ragland autore di 23 punti mentre il nostro Aradori e Lenunen arrivano in doppia cifra rispettivamente con 13 e 12 punti. Difficilmente il buon Pietro sarà di nuovo inserito tra i top della settimana di Eurocup, ma quel che conta è aver trovato i due punti che lanciano Cantù in vetta nel proprio girone.

L’altra sfida Italia – Francia della giornata vedeva opposte Varese e Paris Levallois. In un PalaWhirlpool caldissimo la squadra di Frates si aggiudica una vittoria importante oltre che pesante con risultato finale 77 a 71. Partita a senso unico con la Cimberio avanti in ogni singolo parziale. Il match si decide nel secondo quarto con il + 18 Varese: gap incolmabile per la squadra transalpina che solo nel finale, a buoi ampiamente scappati, rende meno amara la sconfitta.

I padroni di casa trovano un Clark da 21 punti, reduce dalla brutta prestazione nel derby con Milano, trascinatore della Cimberio che trova il primo successo stagionale in Eurocup mandando in doppia cifra Ere, 13 punti, Coleman,13 e Hassell, doppia-doppia per il pivot bonsai che mette a referto 12 punti e 11 rimbalzi.

Il clou della serata era riservato al gremito PalaSerradimigni di Sassari. La Dinamo si trovava opposta alla corazzata basca di Bilbao. Partita dai mille colpi di scena che vede uscire vincitori gli ospiti al termine di un tiratissimo supplementare con finale 100 a 94 per gli spagnoli. Le due avversarie si affrontano a viso aperto: tanto il talento in campo con Sassari che ritrova un Marques Green stellare da 19 punti, con percentuali immacolate dalla lunga distanza (4/4 da tre), ma nella solita staffetta tra play manca il contributo di Travis Diener che si ferma a quota 6 segnature.

Altra grande prova di Drake Diener con 23 realizzazioni personali ma il maggiore tasso d’esperienza dei baschi fa pendere l’ago della bilancia a favore degli ospiti, che nell’overtime riescono ad avere la meglio grazie alle giocate di Mumbru, 18 punti. Niente da recriminare per Sacchetti, con i suoi sempre dentro il match, capaci di recuperare dopo la valanga di triple subita nel primo tempo. Il Banco di Sardegna tiene testa ad una delle regine di questa edizione dell’Eurocup e si candida al ruolo di mina vagante della competizione.

Tra stasera e domani verrà a completarsi il quadro delle nostre squadre impegnate nelle competizioni continentali. Dopo la due giorni di Eurocup, palla a due alzata stasera per Milano che in Eurolega ospita i lituani dello Zalgiris. Partita fondamentale per l’Olimpia che recupera David Moss , per quello che coach Banchi ha definito un vero e proprio spareggio vista la difficoltà del girone. Per accedere alla fase successiva vietati ulteriori passi falsi dopo la sconfitta della settimana scorsa contro l’Efes.

Stesso discorso per Siena che venerdì sera farà visita ad una delle nuove realtà cestistiche d’Europa: il Bayern Monaco. Il big match giocato tra le mura bavaresi vedrà opposte due squadre di altissimo livello con i tedeschi di coach Pesic, ex Roma, agguerriti e vogliosi di lasciare un’altra vittima illustre sul proprio cammino. La Montepaschi si affida al solito Hackett e spera in una buona serata di Green. In dubbio Spencer Nelson tra le fila Mens Sana.

[foto : www.outdoorblog.it ]

Ricerca personalizzata