Film in uscita il 9 maggio: La Casa, Mi rifaccio vivo, L’uomo con i pugni di ferro

Inizia un altro weekend all’insegna delle emozioni sul grande schermo. E questa settimana le sale saranno sicuramente affollate, e non solo grazie alle riduzioni dei biglietti per la Festa del Cinema. Saranno infatti ben 10 le nuove pellicole in uscita, tutte molto interessanti, anche se contendere il primato ad Iron Man 3 sarà un’impresa tutt’altro che in discesa.

L’horror cult di Sam Raimi del 1981, La Casa, rivive sullo schermo grazie al remake in chiave splatter del regista uruguaiano Fede Alvarez. Trattandosi di un rifacimento la trama è ultranota: un gruppo di amici rimangono intrappolati in un cottage nel bosco. La lettura di un antico libro evoca fa risvegliare terribili demoni che si impossessano dei ragazzi uno dopo l’altro, spingendoli a compiere atti violenti e autolesionisti, che solo uno di loro riuscirà a fermare compiendo una scelta inimmaginabile.

Per gli amanti dell’action, Russell Crowe è protagonista di L’uomo con i pugni di ferro, un omaggio al cinema orientale di kung fu che segna l’esordio alla regia del rapper RZA, pupillo di Tarantino e autore delle musiche di Kill Bill. Sin dal suo arrivo in un paesino della Cina feudale, un fabbro di colore venuto dall’America è costretto a realizzare armi di metallo micidiali, ma quando una guerra tra famiglie rivali metterà in pericolo l’intero villaggio, sarà lui stesso a combattere diventando un’arma umana, con l’aiuto di un bizzarro uomo d’affari americano e da un maestro di arti marziali. Stesso genere ma con venature thriller per Fire with Fire con Bruce Willis e Josh Duhamel, la storia di un vigile del fuoco entrato nel programma protezione testimoni dopo aver assistito ad un omicidio, che non esiterà a imbracciare le armi quando scopre che la sua famiglia è in pericolo. Dal Giappone arriva il cupo e controverso Confessions di Tetsuya Nakashima che porta sul grande schermo la sottile quanto inquietante storia di amore e odio con protagonista un’insegnante che medita vendetta per la morte della figlia, uccisa dalla violenza superficiale di due suoi alunni. Di tutt’altro tono è 20 anni di meno, commedia romantica francese sui rapporti di coppia tra una cougar e un toy-boy. Pablo Larrain firma No – I giorni dell’arcobaleno, film di impegno sociale che ci racconta i giorni che precedettero le elezioni dell’ottobre 1988 in Cile che misero fine al regime di Pinochet, attraverso la storia del pubblicitario René Savedra (Gael García Bernal) grazie alla cui tenacia e all’efficace campagna anti-regime che ideò riuscì a stimolare il popolo cileno a ribellarsi pacificamente al Generale-Tiranno.

Cinema italiano presente con quattro pellicole: Sta per piovere, dramma sul tema attuale dello ius soli, ovvero il diritto alla cittadinanza per i figli di immigrati nati sul territorio italiano; Fedele alla linea, un documentario di Germano Minaccioni che ripercorre la vita e il pensiero di Giovanni Lindo Ferretti, leader storico dei CCCP, uno dei più importanti gruppi punk italiani; Bellas Mariposas di Salvatore Mereu, storia a metà tra il fantastico e il drammatico che si snota intorno alle vite di due ragazzine che vivono in un contesto difficile alla periferia di Cagliari; Mi rifaccio vivo, ritorno dietro alla macchina da presa di Sergio Rubini con una commedia incentrata sulla rivalità tra due uomini, talmente accesa da spingere uno dei due a suicidarsi. In paradiso gli verrà data una seconda chance di tornare sulla Terra, con un aspetto diverso, per una sola settimana in modo da potersi vendicare del rivale. Nel cast Emilio Solfrizzi, Neri Marcorè, Vanessa Incontrada, Lillo Petrolo e Margherita Buy.

 

Ricerca personalizzata