Fiorentina-Milan: le pagelle della grintosa rimonta viola nonostante l’arbitraggio di Tagliavento

Alla fine del primo tempo di Fiorentina-Milan le battute su Twitter e Facebook si sprecavano, in particolare su come politici, donne, ed arbitri non rappresentino un problema per Berlusconi, adducendo alle sue enormi facoltà economiche.

Fatto sta che dopo le partite col Siena, l’Atalanta, l’Udinese, il Cagliari, la Lazio, il Genoa, il Milan anche nel primo tempo di oggi godeva di un arbitraggio molto favorevole. Fin dal fischio d’inizio Tagliavento sembra fischiare a senso unico, per arrivare poi all’espulsione di Tomovic totalmente ingiusta.

Sotto di due goal e con un uomo in meno, i viola riescono però con orgoglio e dignità a recuperare la partita (sotto gli occhi di tutta la famiglia Della Valle in tribuna), pareggiondola meritatamente. I goal arrivano su due calci di rigore, il primo apparso generoso.

Non si placano neanche nella ripresa le polemiche su Tagliavento, perchè il Milan reclama un rigore per un fallo di mano di Roncaglia, mentre a Montolivo e Balotelli vengono risparmiati due secondi gialli che avrebbero meritato. Ottima gara dell’odiatissimo ex Montolivo, fischiato per tutta la gara.

Fiorentina 2-2 Milan 14′ Montolivo, 62′ Flamini, 66′ Ljajic (rig.), 73′ Pizarro (rig.)

Pagelle

VIVIANO 6,5: due ottime parate che tengono a galla la Fiorentina.

RONCAGLIA 7=: primo tempo sufficiente, giganteggia nella ripresa quando torna al centro, nonostante la forza degli avversari e l’inferiorità numerica.

TOMOVIC 6: gara sufficiente finchè l’arbitro non s’inventa l’espulsione ai suoi danni.

SAVIC 6=: costretto ad uscire per infortunio nel primo tempo, fino ad allora qualche difficoltà l’aveva ostentata.

PASQUAL 6: si perde colpevolmente Flamini nell’azione del secondo goal rossonero, è però il simbolo della grinta e gagliardia viola nella rimonta condotta in inferiorità numerica.

AQUILANI 6: più positivo nella grinta  e nella quantità che nella qualità delle sue giocate.

PIZARRO 5,5: troppi errori, tra cui quello grave che fa segnare all’odiato ex Montolivo il goal del vantaggio del Milan. Evita comunque un goal al Milan nel primo tempo e si prende la responsabilità di battere il secondo rigore, per riscattarsi almeno parzialmente.

BORJA VALERO 6: abituati da lui a prestazioni sontuose, oggi disputa una gara sufficiente.

CUADRADO 6,5: dopo Ljajic, l’artefice della rimonta viola. Sempre vivace, si procura il secondo rigore della Fiorentina.

JOVETIC 6: fa quello che può fino a quando deve alzare bandiera bianca per guai muscolari.

LJAJIC 7+: il migliore in campo, fa reparto da solo sacrificandosi in maniera straordinaria.

COMPPER 6,5: gara buona ed attenta subentrando a freddo.

ROMULO 6++: buon approccio, solito impegno e corsa stavolta impiegato da terzino destro.

MIGLIACCIO n.g.: entra negli ultimi minuti al posto di Ljajic per aggiungere fisicità e far legna, con Savic, Tomovic e Gonzalo Rodriguez out per motivi diversi.

MONTELLA 6,5: pareggiare una partita in queste condizioni, tra espulsioni, infortunati e forza dell’avversario, fa onore alla sua squadra!

L’ARBITRO TAGLIAVENTO 1: l’espulsione di Tomovic che falsa la gara è inesistente, nella ripresa risparmia il secondo giallo a Montolivo e Balotelli. Dubbio il primo rigore concesso alla Fiorentina, ne manca uno nei minuti di recupero a favore del Milan. Peggio di così?!!?

Ricerca personalizzata