Flipboard vs Paper: le due applicazioni a confronto

Il video promozionale della nuova app Paper comincia con questo slogan: “Il modo di raccontare una storia è importante quanto la storia stessa”. E la storia di Paper ha tante analogie con una applicazione che molti già conoscono: Flipboard.

Innanzitutto la somiglianza più evidente è il design.
Entrambe le applicazioni usano un layout che visualizza le notizie in una griglia però, mentre Flipboard mette prima i contenuti, Paper predilige l’interazione con gli amici di Facebook.
I gesti per la navigazione sono altrettanto simili solo che, mentre Flipboard ne impiega un solo tipo, il “flip”, Paper è più complesso ed usa swipe, pinch ed il trascinamento.

Le differenze, naturalmente, non finiscono qui.
L’approccio alle news è molto diverso tra le due app poiché mentre Flipboard è un aggregatore, Paper, attraverso i suoi feed personalizzati, basati su argomenti a tema è un curatore.
Paper predilige la scoperta, raccontando ai suoi utenti a quali storie bisognerebbe prestare attenzione, senza però mai tralasciare l’interazione con gli amici.

Gli utenti hanno la possibilità di abbonarsi a specifiche sezioni di notizie della app , creare delle “magazines” su misura o utilizzare Paper come un feed RSS per sottoscrivere fonti specifiche.

Paper offre 19 sezioni tra cui scegliere, ognuna caratterizzata da uno slogan ed una descrizione ma, a differenza di Flipboard, che non ha limiti su quante notizie un utente possa avere, la nuova app, limita le sezioni a dieci, uno delle quali sarà sempre Facebook.
Quindi, in estrema sintesi, mentre su Flipboard è possibile scegliere liberamente gli argomenti da visualizzare su Paper l’utente non ha controllo sulle fonti che vede.

Il look pulito ed aerodinamico di Paper è completamente diverso da qualunque altra applicazione di Facebook, anche se appare esageratamente legato al social.
L’applicazione, infatti, si integra esclusivamente con Facebook e la condivisione è esclusivamente legata ai contatti FB, anche se è possibile salvare storie via Instapaper , Pocket , Pinboard o il vostro Safari Reading List.

Flipboard, dal canto suo, è eccellente in condivisione.
Gli utenti possono seguire gli aggiornamenti da vari social media, tra cui Facebook, Twitter ,Tumblr, Instagram e LinkedIn, e condividere le notizie che trovano su tutti i social network collegati.
Unica pecca è che tali aggiornamenti non sono visivamente accattivanti.

In conclusione, possiamo dire che ci sono delle somiglianze tra le due applicazioni ma non dobbiamo dimenticare che sono nate per usi diversi.
Flipboard è eccellente per la raccolta di tutte le notizie che si desidera leggere da qualunque fonte ci piaccia. Paper, invece, nasce come applicazione Facebook, più adatto, quindi, per coloro che desiderano condividere e scoprire i contenuti con gli amici.

Ultima ma non trascurabile differenza è che Flipboard è disponibile per web, iOS, Android, Windows Phone 8, BlackBerry, Kindle Fire e Nook, Paper, invece, è attualmente solo per iPhone.

Ricerca personalizzata