Fotografia – il bianco e nero al Festival di Arles

La fotografia in bianco e nero è il tema principale del Festival della fotografia che aprirà lunedì primo luglio 2013 ad  Arles. Il titolo è “Arles in Black” e presenterà al pubblico una serie di immagini racchiuse nelle due tonalità del bianco e del nero; per molti questo argomento può apparire come un ritorno al passato, considerando l’era moderna e l’avvento del digitale che permette di giocare con i colori, utilizzare filtri e personalizzare secondo proprio piacimento dettagli e sfumature.

I responsabili hanno però voluto giocare proprio su questo tema, attirando così inevitabilmente l’attenzione; le stesse opere appartengono ad artisti inediti che mostrano il personale tocco estroso, tipico del fotografo che ama giocare con il suo obiettivo, cercando di raccogliere quanto di più magico possa essere racchiuso e catturato con una macchina fotografica.

La mostra  fotografica raccoglie la storia della fotografia, in particolare di quella in bianco e nero e del suo evolversi: incentrata sul come si sia arrivato al declino di questo gioco di colori che ha avuto inizio negli anni novanta. Si potranno ammirare opere del passato, dei primi esordi fotografici per arrivare all’era moderna e al digitale. Il festival vuole porre dubbi, perplessità ed essere motivo di discussione sulla fotografia in bianco e nero nell’era moderna.

Sul sito del Festival potete prendere visione di tutti i programmi e avere maggiori dettagli sugli artisti presenti: i fotografi e le mostre personali di alcuni di questi che si potranno visitare ad ore e gironi stabiliti.

Les Rencontres d’Arles.

 

Citando alcuni nomi, tra i fotografi presenti ci sono: Hiroshi Sugimoto, Sergio Larrain e Wolfgang  Tillmans.

 

Ricerca personalizzata