Gran Ballo di Sissi a Palazzo Brancaccio

In ricordo di uno dei personaggi storici più rappresentativi, l’imperatrice Elisabetta d’Austria, conosciuta in tutto il mondo più semplicemente come “la Principessa Sissi“, Palazzo Brancaccio, edificio nobiliare romano realizzato dall’architetto Gaetano Koch, diverrà la prestigiosa sede del “Gran Ballo di Sissi“, organizzato per il prossimo 9 novembre, grazie alla Compagnia Nazionale di Danza Storica diretta da Nino Graziano Luca.

La magica serata vedrà la partecipazione di ospiti sia italiani sia europei, che dopo una passeggiata nel maestoso Parco Naturale del regale complesso architettonico, circondato da rovine romane, fontane con giochi d’acqua e piante secolari accompagnate da una ricca vegetazione, avranno il piacere di calarsi perfettamente nell’atmosfera ottocentesca, venendo accolti dalla servitù dell’epoca, che distribuirà loro dei carnet sui quali dovrà essere scritto il nome di colui o colei che danzerà con ciascun invitato.

Nel corso di questo interessante evento, dove nobili, imprenditori, ambasciatori, personaggi della cultura e dello spettacolo degusteranno vere e proprie prelibatezze culinarie, come ad esempio la Torta Sissi, si alterneranno variegate danze come valzer, quadriglie, contraddanze, polche e mazurche, che non faranno altro che donare nuovo lustro alle meravigliose sale di Palazzo Brancaccio, dove il “Gran Ballo di Sissi” acquisterà sempre maggior rilevanza. Oltretutto, negli stessi sontuosi ambienti, la principessa Mary Elizabeth Field, moglie del principe Salvatore Brancaccio, allestiva feste da ballo in onore del re Umberto di Savoia.

Infine, è bene sapere che ad interpretare Sissi e il consorte Francesco Giuseppe, ci saranno la conduttrice televisiva Maria Monsè e l’attore Raffaello Balzo, e che il “Gran Ballo di Sissi“, organizzato praticamente ogni anno, celebra il primo viaggio di Elisabetta di Baviera in Italia, avvenuto nel 1856, e che in quel periodo la vita di Sissi era piuttosto difficile, in quanto austriaci e italiani non si vedevano di buon occhio, e questo stato di cose non aveva certamente aiutato la giovane futura Regina Apostolica d’Ungheria e Regina di Boemia e Croazia. A conti fatti però, ai giorni nostri, complice la saga cinematografica a lei dedicata con protagonista l’attrice Romy Schneider, Sissi è ormai per tutti un mito incancellabile, e i rapporti tra Italia ed Austria sono ormai sereni.

Ricerca personalizzata