I Negramaro e il Mei contro le radio: minaccia di sciopero

il Mei e i Negramaro contro le radioGiordano Sangiorgi, organizzatore del Meeting delle Etichette Indipendenti, la più importante vetrina per la musica italiana emergente, annuncia uno sciopero contro le radio che boicottano la musica italiana, escludendola dal proprio palinsesto o dedicandole uno spazio irrisorio. La protesta si colloca sulla scia delle lamentele espresse da Giuliano Sangiorgi, leader dei Negramaro, ai giornalisti del Tgcom: ” Credo che ci sia un cartello delle radio contro noi ma preferisco pensare che il brano non sia piaciuto’, aveva infatti dichiarato il cantante a proposito degli scarsi passaggi radiofonici ottenuti dal nuovo singolo “Sing-hiozzo”, che pure sta vendendo moltissimo.

i Negramaro e il Mei contro le radio

Giordano Sangiorgi, parlando a nome del Mei, si è dichiarato in totale accordo con i Negramaro, ultimo di una lunga serie di casi, e dichiara l’intenzione di ottenere spazi radiofonici per poter parlare del prossimo Mei, che avrà luogo dal 26 al 28 novembre a Faenza. “Altrimenti attueremo uno sciopero contro i network che non trasmettono musica italiana, invitando tutti a sintonizzarsi nei giorni del Mei sulle Radio Rai, sui network non commerciali e sulle altre emittenti piccole e private, regionali e locali, che non seguono questo ottuso boicottaggio”, ha affermato l’organizzatore. Vera indignazione o astuta mossa pubblicitaria?

Ricerca personalizzata