Il film su David Foster Wallace, a febbraio il ciak

Grazie alla regia di James Ponsoldt, il libro-reportage di David Lipsky sullo scrittore americano David Foster Wallace, potrà essere apprezzato anche al cinema. Partiranno tra Febbraio e Marzo le riprese del film The End of the Tour,tratto da “Although of Couse You End Up Becoming Yourself. A Road Trip With David Foster Wallace” in italiano “Come diventare se stessi. David Foster Wallace si racconta” (minimum fax, 2011).

Un anno e mezzo prima del suicidio di David Foster Wallace, il giornalista David Lipsky mandato dalla rivista Rolling Stone, trascorse cinque giorni accanto allo scrittore che stava terminando il tour in America per la promozione del romanzo Infinite Jest. Viaggiando al suo fianco per centinaia di chilometri, il giornalista Lipsky ha assistito alle sue lezioni di scrittura, ha ascoltato le sue letture e i due viaggiatori si sono confrontati su diversi argomenti come musica, cinema, politica, fama. Wallace toccò anche aspetti della sua vita privata, raccontando la sua esperienza con la droga e la lotta contro la depressione. David Foster Wallace si toglierà la vita all’età di 46 anni. Il film sarà realizzato sulla fedele rappresentazione dei fatti trascritti in quei cinque giorni del lontano 1996 da Lipsky.

Il ruolo di Wallace sarà interpretato da Jason Segel, star del telefilm How I Met Your Mother, e quello di Lipsky da Jesse Eisenberg. Produttori della pellicola saranno Matt DeRoss e David Kanter con Anonymous Content e James Dahl per la Modern Man Film.
La sceneggiatura sarà curata da Donald Margulies, commediografo, docente a Yale e premio Pulitzer nel 2000

Ricerca personalizzata