Immatricolazioni auto: a marzo un calo del 26,7%

    Come abbondantemente previsto dagli analisti a marzo c’è stato un netto crollo del mercato delle auto nuove: le immatricolazioni sono calate a marzo del -26,7% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Infatti sono state sole 138.137 le immatricolazioni di automobili nuove.

    Il mercato è in crisi profonda e questo è sostenuto anche dall’Unrae, l’Associazione delle case automobilistiche estere in Italia. D’altronde i dati sono molto allarmanti visto che da inizio anno le vetture immatricolate sono state solo 406.907: si tratta del 21% in meno rispetto ai primi tre mesi dell’anno scorso. Ovviamente, nel 2011 i risultati erano già critici se paragonati agli anni d’oro del mondo dell’automobile. L’ultimo anno positivo è stato il 2007 grazie agli incentivi statali che hanno invogliato diversi italiani ad acquistare una vettura nuova.

    Le stime per il 2012 sono molto critiche visto che secondo gli analisti di mercato il 2012 dovrebbe chiudersi con la vendita di 1.370.000 di nuove auto. In Italia, nel mese di marzo l’auto più venduta è stata la Fiat Panda con 10.287 unità immatricolate. Al secondo posto troviamo la Punto con 7.117 vetture vendute.

    Se il mercato delle auto nuove è in calo quello del mercato usato non è in una situazione migliore visto che c’è stato un calo dell’8,2% della richiesta mentre da inizio anno il calo è del 9,9% con 119.356 unità richieste in meno.

    Il gruppo Fiat se la passa molto male visto che Fiat chiude in calo del 31,8% con 24.900 auto e l’Alfa Romeo precipita a -45,6% con 3.889 nuove auto registrate (nel 2011 il marchio del Biscione fece numeri estremamente positivi).

    Un calo generale ha colpito la maggior parte dei produttori dove si salvano solo Hyundai (+11,56%) Kia (+26,9%) e la Dacia (+24,3%). Tra i marchi di lusso si salvano solo la Land Rover (+60,6%) e la Porsche (+10,7%).

    Ricerca personalizzata