India, bimba di 6 anni stuprata e torturata con un bastone fino alla morte

violenza sessuale india

Dall’India arriva un altro macabro episodio di violenza. A Hisar, nello stato di Haryana, una bambina di soli sei anni è stata rapita da casa e successivamente violentata e uccisa da un uomo. Secondo quanto riferito dalle fonti e poi riportato dal Daily Mail, la giovane vittima avrebbe riportato delle serissime ferite agli organi interni.

I fatti si sono consumati sabato scorso, ma il corpicino della bimba è stato rinvenuto soltanto nella giornata di domenica. Molte le persone scese in strada per protestare contro una dilagante violenza che sta affliggendo l’India e che sta mietendo vittime sempre più giovani. I residenti di Hisar e della vicina località di Uklana hanno chiuso i negozi e bloccato le strade in segno di protesta. “La polizia – hanno detto – deve cominciare a fare qualcosa. Chi ha fatto questo deve pagare!”.

Reetu Gupta, il dottore che ha eseguito l’autopsia, ha detto: “La vittima è morta a causa di una tortura perpetrata probabilmente con un bastone. Abbiamo rinvenuto ferite anche nell’intestino e nell’utero. Forse un ramo o un pezzo di legno è stato inserito con forza nel corpo della piccola; con una forza tale da provocare gravi lesioni agli organi interni”.

Inoltre sul corpo della vittima sono stati trovati lividi sparsi tra spalle e fianchi, nonché ferite su naso e gola. E’ ancora caccia allo stupratore. La polizia ha avviato un’indagine sul rapimento, sullo stupro e sull’omicidio che sicuramente sono stati opera della stessa persona, e c’è il sospetto che il colpevole sia ancora in libertà.

Ricerca personalizzata