Jean-Eric Vergne: “Alla Red Bull sarei come Webber”

    Ha le idee chiare Jean-Eric Vergne, collaudatore della Red Bull che fa parte del progetto per giovani piloti della scuderia austriaca. Ad Abu Dhabi ha effettuato alcuni test che sono stati molto soddisfacenti e in virtù di questi risultati il giovane pilota sostiene di essere in grado di guidare in Red Bull al posto di Mark Webber.

    Il pilota australiano, effettivamente, è un ostacolo notevole per il futuro dei giovani piloti. In particolare lui e Felipe Massa stanno occupando delle posizioni in F1 che potrebbero essere coperte da giovani piloti che devono fare esperienza in F1.

    Al posto di Webber potrebbe debuttare proprio Vergne, ma è chiaro che ci sono anche altri piloti di talento che ambiscono al volante della monoposto più veloce del momento.

    Allo stesso tempo, però, Webber è una garanzia di qualità, visto che grazie ai suoi punti, la Red Bull è riuscita a vincere il titolo costruttori. Vergne si rende conto di questo affermando che in generale, i top team non sono soliti dare fiducia ai giovani piloti, anche se l’esperienza di Hamilton e Vettel dimostra che dare possibilità ai giovani volenterosi non è mai sbagliato.

    Vergne ha detto che in questi giorni di test non ha avuto problemi e quindi potrebbe disputare un campionato al posto di Webber senza tante preoccupazioni. Intanto per lui ci sarà la possibilità di correre una sessione di prove con la Toro Rosso nell’ultima gara di questo 2011.

    Ricerca personalizzata