Kino film russian, cinema da poster: i film muti sovietici

Londra, Kino film russian mette in mostra le locandine dei film muti del cinema russo.

Il cinema sovietico nacque negli anni venti ed ha segnato un mutamento imponente nella storia del cinema, ma, ancor di più nella sua propaganda.
La grafica utilizzata per le locandine dei film del tempo, ha conosciuto un design innovativo e dal cambiamento netto e radicale, tale da far passare alla storia alcune delle locandine ritenute veri e propri capolavori.

I canoni ricorrenti erano i colori dinamici, linee innovative e caratteri tipografici d’impatto: la rivoluzione in atto contro l’arte borghese trapelava dalle creazioni di quei giovani artisti emergenti a cui venivano affidati lavori che da lì a poco divennero arte.
L’arte è identificazione, e i grafici del tempo dovevano comunicare con un popolo che per la maggiore era analfabeta.
La comunicazione visiva, quindi, doveva far leva sull’impatto emozionale, affinché quanto visto non venisse dimenticato nell’immediato.

Alcuni di questi capolavori esposti oggi, e fino al 29 marzo, non erano mai stati visti prima.
La mostra ‘Kino\film: soviet posters of the silent screen’ è ospitata dalla galleria londinese GRAD in collaborazione con Antikbar.
Ne cura la rassegna Elena Sudakova,direttrice della GRAD, e Lutz Becker in qualità di critico cinematografico e storico d’arte.

Si tratta di una mostra unica e con molte probabilità irripetibile. Le opere saranno affiancate da proiezioni di estratti dei film del tempo per rendere ancora più tangibile la maestosità che risiedeva nelle idee cinematografiche sviluppate dai registi di quegli anni, e il modo in cui veniva svolta la propaganda a ai loro capolavori.

Ricerca personalizzata