La Silent Disco di This is Rome: al MAXXI, ognuno con la propria musica

Il 25 ottobre, a Roma, al MAXXI (Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo) in occasione della sesta edizione di “This is Rome“, ha avuto luogo un evento molto speciale: la silent disco, un evento artistico che ha visto impegnate nove crew tra le più significative del panorama della capitale, con nove dj che si sono alternati a gruppi di tre su altrettante consolle per una serata letteralmente fuori dal mondo.

La discoteca a impatto zero, così è stata definita, è una sorta di discoteca silenziosa in cui il pubblico, munito di cuffie wireless, ha la possibilità selezionare in tempo reale la musica che vuole ballare, dal rap all’hiphop, dalla techno all’indie rock, passando dall’electro e ritorno.

Un’irruzione musicale e nello stesso tempo silenziosa e surreale, all’interno delle architetture spaziali di Zaha Hadid, una performance collettiva, dove però ognuno fa per sé e con la propria musica in cuffia. Un tuffo nei ricordi cinematografici legati a una giovanissima Sophie Marceau che ballava un lento mentre intorno si scatenava la dance anni ’80, con la differenza che il risultato in questo caso è la diffusione del silenzio: la musica esiste solo in cuffia, ognuno si sceglie la propria, gli altri sembrano tutti fuori tempo. Isolati nella musica ma non nel gesto, non nel passo, non nel corpo che si muove a un ritmo diverso da chi si muove intorno.

Un esperimento certamente singolare, un concetto di discoteca dai bordi sfilacciati, dove il silenzio per la prima volta la fa da padrone. Un isolamento comunitario, ognuno con la propria musica, a condividere insieme l’esperienza di ballare immersi nel silenzio nello spazio meraviglioso e affascinante di un museo di arte contemporanea.

Nuovo appuntamento il 20 e 21 novembre all’ex GIL di Trastevere.
Tutte le informazioni sull’edizione This is Rome 2013 le trovate sul sito omonimo.

Ricerca personalizzata