Laura Boldrini, la misura è colma: denunce per chi la offende sui social

insulti su facebook a laura boldrini

Laura Boldrini non ne può più. In una lettera-appello diffusa sulla sua pagina Facebook, la presidente della Camera ha annunciato che d’ora in avanti partiranno denunce a raffica contro tutti quegli utenti che la insultano pesantemente sui social.

“Il tenore di questi commenti – scrive pubblicando uno screenshot di alcune critiche ricevute – ha superato il limite consentito. Ho deciso che d’ora in poi farò valere i miei diritti nelle sedi opportune. Ho pensato a lungo se fosse il caso di procedere in questo modo, ma dopo quattro anni e mezzo di sconcezze, minacce e messaggi violenti ho pensato che avevo il dovere di prendere questa decisione come donna, come madre e come rappresentante delle istituzioni. Da oggi in poi quindi tutelerò la mia persona e il ruolo che ricopro ricorrendo, dove necessario, alle vie legali”.

Questa decisione, spiega la Boldrini, è stata presa anche “per incoraggiare ragazze e ragazzi che subiscono insulti e aggressioni verbali ad uscire dal silenzio e denunciare chi usa il web come strumento di prevaricazione. Nessuno deve sentirsi costretto ad abbandonare i social network per via di alcuni violenti, anche se alcuni casi recenti dimostrano come le ingiurie e le intimidazioni hanno l’effetto di una gogna difficile da sopportare”.

E cita, a questo proposito, le storie di Mary Beard, Alessandro Gassmann, Ed Sheeran e Al Bano, tutti finiti al centro dei notiziari per via di loro rapporti difficili coi social e con i cosiddetti haters.

Ricerca personalizzata