Ligue 1 sesta giornata: supersfida tra Psg e Monaco

La sesta giornata di Ligue 1 mette subito difronte le due corazzate del campionato: Paris Saint-Germain e Monaco. Proprietà diverse, stessa filosofia imprenditoriale: spendere fior di milioni per raggiungere vittorie e trofei nell’immediato. Cavani e Marquinhos hanno rinforzato la squadra di Blanc, Falcao, Joao Moutinho, James Rodríguez e tanti altri quella di Ranieri. Tantissimi i milioni spesi dai presidenti Al Khelaifi e Rybolovlev per creare due “armate invincibili”, che però, al momento, sono piuttosto lontane dall’essere due squadre. Les Rouge et Blanc sono in testa dal primo turno e vogliono dimostrare di poterci rimanere fino al termine della stagione. Il Psg, dopo la convincente prova in Champions League contro l’Olympiacos, vuole dare continuità ai propri risultati e superare quella che, presumibilmente, sarà la rivale più accreditata per sottrargli il titolo di Champion du France.

Il Saint-Étienne potrebbe trarre vantaggio dalla scontro diretto di Parigi per issarsi da solo al comando della graduatoria. Se il Monaco non dovesse vincere, infatti, Les Verts, battendo il non irresistibile Tolosa nell’anticipo di oggi, si porterebbero a 15 punti, scavalcando i monegaschi e tenendo il Psg a 1 punto.

Il Marsiglia, reduce dalla sconfitta in Champions contro l’Arsenal, va in scena a Bastia ed è obbligato a vincere se non vuole perdere contatto con le prime tre. Stesso discorso per il Lione ancora in crisi d’identità (ieri 0-0 in Europa League contro il Betis ndr): contro il Nantes, l’OL ha un solo risultato a disposizione. L’Ajaccio di Fabrizio Ravanelli, ancora alla ricerca delle prima vittoria in campionato e di un gioco corale, è ospite del sorprendente Rennes.

A completare il programma Evian TG-Montpellier, Reims-Guingamp, Sochaux-Lille, Lorient-Bordeaux e Nizza-Valenciennes.

Ricerca personalizzata