Orso Marsicano a rischio estinzione, solo 42 esemplari

    L’Orso Marsicano rischia l’estinzione, solo 42 gli esemplari superstiti, concentrati nell’area del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

    L’allarme è stato lanciato due giorni fa (6 ottobre 2010) alla Casa del Cinema di Roma, in occasione di un evento a cura del Corpo Forestale dello Stato per la proiezione del documentario “Paradisi d’Italia”, che ritrae i tesori naturalistici d’Italia. Sono 130 infatti le riserve Naturali dello Stato in italia, estese per 90.000 ettari all’interno dei quali il Corpo Forestale tutela il 20% delle specie vegetali più rare e il 70% dell’avifauna autoctona a rischio di estinzione. Popolazione rispetto alla quale manca comunque un monitoraggio sistematico.

    Uno dei pochi casi di censimento portato a termine è quello dell’orso marsicano: si contano più o meno 42 esemplari di questo grande mammifero, concentrati sopratutto nell’area del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Ridotto ai limiti dell’estinzione da bracconaggio e distruzione dell’habitat, l’orso dal 1999 è uno dei destinatari del progetto di conservazione Life, che ha portato al censimento degli individui e alla messa a punto di strategie per la difesa del suo ambiente naturale. La spina nel fianco è sempre la stessa: il bracconaggio, che stermina i predatori che “competono” con l’uomo attraverso lo spargimento dei micidiali bocconi avvelenati, sempre più diffusi sull’intero territorio nazionale.

    Via | GeaPress

    Ricerca personalizzata