Mamma trova vermi vivi nel cheeseburger del McDonald’s

vermi nel cheeseburger mcdonald's

Di scandali riguardanti le catene food, ne è piena la storia. Da anni ormai si rincorrono casi di persone che, nei piatti ordinati presso qualche punto vendita di una qualche multinazionale, ci hanno ritrovato praticamente di tutto. E l’ultimo di questa infinita sequenza di episodi ci porta a Maryborough, in Australia.

E’ qui che una donna si è ritrovata dei vermi ancora vivi all’interno di un cheeseburger acquistato presso un McDonald’s della zona. La donna aveva semplicemente ordinato un panino per il figlio di tre anni, ma non appena aperta la confezione si è accorta che c’erano tanti minuscoli esserini che ci camminavano dentro. Munita di smartphone, la mamma ha documentato il fatto e ne ha approfittato per dirsi disgustata dell’ignobile vicenda di cui è stata resa protagonista.

Per “incastrare” McDonald’s e non dare adito a dubbi, la donna ha anche conservato lo scontrino fiscale e congelato il panino, fiduciosa che qualcuno possa ora analizzarne il contenuto e avviare un’inchiesta sul cibo smerciato dalla catena. Da parte sua, McDonald’s non si è ancora pronunciata sull’accaduto.

Lei però, al di là di come andrà a finire il tutto, non ha alcun dubbio: “Non andrò mai più a mangiare in un fast food McDonald’s”. Anche perché c’è da dire che il figlio aveva già dato un morso al panino, per cui dietro tutto ciò v’è anche la preoccupazione per le conseguenze che potrebbero venir fuori. “Sono sconvolta da quello che è successo”, ha dichiarato la mamma al Daily Mail.

Ricerca personalizzata