Marco Predolin nei guai: dopo il GF Vip, sospeso contratto alla radio e ristorante “massacrato” sul web

marco predolin

Non bastava la squalifica dal gioco per la “bestemmia” pronunciata la sera prima del serale, né è bastato l’identikit dell’omofobo e misogino che si è guadagnato durante la sua avventura al Grande Fratello Vip. No, perché per Marco Predolin le brutte notizie continuano a venir fuori senza sosta.

Poco prima di lasciare la casa Predolin aveva detto: “Mi avete ributtato nel fango, ora posso anche cambiare Paese”. E in effetti non ci sono altre vie di fuga se si considera quanto gli sta capitando anche al netto del GF Vip. L’ex conduttore tv infatti ha un contratto in essere con Radio Zeta, una emittente minore che fa parte dello stesso gruppo che controlla Rtl 102.5, e che a quanto pare potrebbe dargli il benservito di qui a breve.

Dalla radio, d’altronde, hanno fatto sapere che “il contratto con Marco Predolin è stato sospeso fino al termine della messa in onda del programma, quindi se ne riparlerà non prima di dicembre”. Interpellati sulla questione, insomma, i responsabili dell’emittente non hanno lasciato trapelare un ritorno certo di Predolin all’interno dello staff.

Tuttavia l’ex gieffino ha anche un ristorante a Porto Rotondo, in Sardegna. E’ di fatto l’attività che gli dà da vivere, ma che di qui a breve potrebbe non farlo più: la pagina Tripadvisor del ristorante, il cui nome è “I Pirati”, è piena di commenti tutt’altro che lusinghieri. Il ristorante è specializzato nella cucina di pesce, ma di fatto si occupa anche di street food, pizza gourmet e piatti tipici, e per di più offre anche un po’ di intrattenimento che viene curato proprio da Predolin in persona.

Ma le recensioni sono tremende, tanto che più di un terzo dei commenti è negativo. “Marco, iscriviti a Cucine da incubo”, commenta un utente. “Piatti mangiabili, ma il prezzo è decisamente inadatto. Non ci siamo proprio. Mai e mai più”, sottoscrive un altro. C’è poi chi si lamenta del coperto (“Abbiamo speso 15 euro di coperto per 3 persone, insomma, un mega-pacco coi fiocchi firmato Marco Predolin”), e chi mette in discussione la capacità del personale (“Abbiamo ordinato delle piadine e ci hanno portato pizza e tagliere di salumi. E ci volevano costringere a mangiare quello che non avevamo ordinato, incredibile”).

Le recensioni negative sul ristorante si riversano anche sulla figura dello stesso Predolin: “Il buon Predolin – si legge in una recensione – anziché fare karaoke e presentare delle trashissime ballerine del ventre, dovrebbe avere più cura di quanto accade nel locale. E invece continua il suo trash-show senza farsi problemi. Meglio un panino che questo schifo”.

Ricerca personalizzata