Milan – Juventus, la guerra continua con le immagini televisive

    La guerra è appena iniziata. Dopo la battaglia sul campo (e non solo) di sabato sera, Milan e Juventus continuano la loro lotta con dichiarazioni, comunicati e prove televisive.

    In effetti della partita si ricorderà ben poco, a parte il gol di Muntari non convalidato ed il fuorigioco inesistente fischiato a Matri: lo spettacolo tecnico è stato mediocre ed il  match ha risentito, per tutta la sua durata, del peso dell’arbitraggio.

    Gli scontri verbali durante l’intervallo tra Galliani e Conte non hanno certo contribuito a rilassare gli animi. Il dirigente milanista ha bacchettato il tecnico avversario, che a suo parere avrebbe, attraverso le lamentele delle ultime settimane, messo pressione sugli arbitri. Lo juventino ha risposto alludendo alla “mafia” e tra i due sono volate anche delle frecciate su parrucchini e pelate varie. In ogni caso, i rapporti tra le due società sembrano essersi incrinati in modo definitivo. Negli ultimi anni, infatti, la rivalità tra Milan e Juventus riguardava per lo più il campo, mentre tra i dirigenti è stato sempre presente un clima di cordialità e rispetto reciproco, ormai andato perduto.
    Perché ai rossoneri non sono andate giù le dichiarazioni dei vari Marotta, Conte e anche Agnelli (che aveva attaccato la Figc), che sarebbero state preparate ad arte per la vicenda Ibrahimovic: insomma, dopo tutta una serie di polemiche (specialmente dopo le partite della Juve contro Siena e Parma), immaginate cosa sarebbe successo se la squalifica di Ibra fosse stata ridotta?
    La Juventus da parte sua, ha adottato nelle ultime ore la strategia del silenzio. Ma è chiaro che certi attacchi da parte di Galliani non sono stati ben visti dai dirigenti bianconeri, che inoltre sostengono che il fuorigioco fischiato a Matri vale tanto quanto il gol non concesso a Muntari.

    Tattiche diverse da parte delle due società, ma una certezza c’è: la guerra esiste e probabilmente durerà per tutto il campionato.
    Perché adesso partiranno le squalifiche legate alla prova tv. Il pugno di Mexes a Borriello è stato colto già in diretta da parecchie emittenti televisive, ma non sarebbe l’unico episodio che verrà visionato dal giudice sportivo Tosel. Ieri sera, attraverso un comunicato sul proprio sito ufficiale, il Milan ha evidenziato due gomitate di Pirlo nei confronti di Van Bommel. Anche il web si è scatenato in una sorta di caccia al tesoro: circolano infatti da diverse ore, le immagini Muntari e Lichtsteiner che si picchiano indisturbati nel bel mezzo dell’area di rigore juventina, con il ghanese che finisce per atterrare l’avversario a suon di pugni. Un’ondata di nuove polemiche è già dietro l’angolo.

    Ricerca personalizzata