Milan-Napoli: è sfida Allegri-Benitez

E’ la sfida tra Allegri e Benitez il valore aggiunto del big match che si disputerà a San Siro domani sera alle 20:45. Due allenatori molto competenti, ma al momento alle prese con situazioni totalmente diverse.

Il Milan di Allegri non si può dire stia giocando un calcio appassionante e i risultati ne sono la prova. Una brutta sconfitta alla prima di campionato contro il Verona, un pareggio rimediato in extremis con il Torino e una brutta prestazione in Champions con il Celtic che, in maniera rocambolesca, ha visto il Milan ottenere i tre punti. E’ risaputo e si è quasi sempre potuto constatare, che le squadre di Allegri necessitino di tempo per macinare buon calcio e fare risultato. Ma il problema non è solo il gioco, c’è anche la questione infortuni, che recentemente ha messo fuori causa giocatori del calibro di El Shaarawy e Kakà.

Dal canto suo, Rafa Benitez, allenatore del Napoli, sta vivendo un periodo d’oro. I partenopei sono infatti imbattuti in questo inizio di stagione, e si sono resi protagonisti di una straordinaria vittoria contro il Dortmund, complice il solito San Paolo, sempre in grado di essere il dodicesimo uomo. Molto entusiasmo e uno stravolgimento totale degli schemi di gioco del Napoli di Mazzarri, cosa non facile visti i traguardi raggiunti da quello che ormai è l’allenatore dell’Inter. Rafa si è dimostrato all’altezza, dunque, di affrontare un grande cambiamento, sia sul lato tattico, sia degli uomini a disposizione.

Due squadre che arrivano quindi a San Siro con situazioni agli antipodi. Il Milan, però, può contare sul fattore-casa e il Napoli sull’entusiasmo che potrebbe aiutare la squadra a superare il tabù San Siro, sponda rossonera, dove l’ultima vittoria risale al 1986.

Partita che riserverà sicuramente spettacolo. Un intreccio di tensione e gloria, cattiveria agonistica, rispetto dell’avversario e grande orgoglio, tutto questo per un solo fine: la vittoria.

Ricerca personalizzata