Milano Fashion Week, giorno 3: le sfilate PE 2014

A Milano, il terzo giorno della settimana della moda, si è concluso. Altri trend si aggiungono a quelli già visti nei primi due giorni.

A sfilare Blumarine, Emporio Armani, Antonio Marras, Etro, Les Copains, Trussardi, Aigner e Versace.

La primavera/estate 2014 sarà all’insegna del candore e della creatività. Giochi di stampe, applicazioni luminose e gigantesche, fantasie surreali e mix di diversi tessuti hanno calcato le passerelle, nella giornata di ieri.

Colori prevalentemente soft e molto spesso accostati al nero, volumi ma dal taglio definito e anche morbidezze di un’eleganza senza eguali. La donna della prossima stagione calda è sofisticata, originale e disinvolta.

Apre Blumarine con un trionfo di bianco fatto di pizzi e trasparenze, i suoi abiti sembrano venire dai boschi delle fiabe. Parola chiave: luce.

Emporio Armani propone una collezione che sembra “caduta dalle nuvole”. Protagonisti, infatti, i colori del cielo, dall’azzurro al grigio passando per il rosa. Tagli ampi e ben definiti con un comune denominatore: la giacca. In vari modelli è presente in tutti gli outfit.

Quando sfila Antonio Marras, sembra di essere in una galleria d’arte. Fantasie floreali, paesaggi stampati e disegni a mano libera in un mix di colori e tessuti, come l’accostamento di velluto ed organza.

Capi foulard per una collezione dal retrogusto etnico, rimandi ad una lontana Persia per la donna Etro. Abiti morbidi che accompagnano dolcemente ma sinuosamente i movimenti femminili in un delicato predominio dell’azzurro.

Il comfort è il filo conduttore della sfilata Iceberg. Outfit prettamente daily che accompagnano la donna nei movimenti in città, per essere easy e chic allo stesso tempo. I colori sono candidi ma fanno capolino il giallo, il rosa e il nero.

Papaveri rossi, scacchi in black & white e motivi damascati per Les Copains che presenta una collezione di pochi e semplici capi. Abitini un po’ stile bon ton ma che fanno pensare a passeggiate in campagna con cappello e borsa di paglia.

Trussardi vuole il pitone per la prossima primavera/estate. Dalla camicia al foulard, dalla gonna alla giacca, lo sceglie anche per la pelle dei giubbotti, modello bomber, che si accendono di rosso.

La collezione Aigner 2014 è una collezione accesa, fatta di gialli, verdi, blu e arancio brillanti. I tagli sono estremamente particolari ed accostati alla morbidezza delle gonne, vanno a dare particolarità ed estro agli outfit.

Inconfondibile lo stile Versace con catene, cinture e cerniere. Una collezione grintosa e che arriva dritta al punto: stupire. Seni fasciati ed ombelico scoperto firmati, indiscutibilmente, Donatella.

La Milano Fashion Week continua domani su Bloglive.

Ricerca personalizzata