La nave Costa Allegra, in navigazione nell’Oceano Indiano, è alla deriva a circa 260 miglia dalle isole Seychelles dopo che un incendio è divampato a bordo. A comunicarlo per primo è stato il sito di navigazione Lloyd’s List.

Secondo le ultime notizie, l’incendio è stato domato e i passeggeri sono “in buona salute”. A renderlo noto sono le Capitanerie di Porto che hanno sentito il comandante della nave nelle ultime ore. L’incendio è divampato nella sala macchine, nel locale dove si trovano i generatori elettrici, a poppa della nave. Fortunatamente l’incendio è stato prontamente estinto prima che si propagasse in tutta l’imbarcazione. La compagnia ha confermato che non ci sono nè feriti, nè vittime e che le fiamme non si sono estese in nessuna altra zona che non fosse la sala macchine.

Intanto la centrale operativa di Roma della Guardia Costiera si è subito mobilitata per dare aiuto alla Costa Allegra: sono stati dirottati tre mercantili e due motopescherecci che navigavano nella zona, per portare soccorso alla nave. Le autorità di Seychelles hanno inviato due rimorchiatori, un aereo e un’altra nave.

Dalle dichiarazioni fatte dalla compagnia, le autorità competenti sono attive “per fornire alla nave il supporto necessario, in funzione dell’evolversi della situazione”. A bordo della Costa Allegra ci sono 212 italiani: 126 passeggeri e 86 membri dell’equipaggio. Le persone a bordo, in tutto, sono 1049. Sempre dalle ultime notizie diffuse dalla compagnia stessa, la Costa Allegra “resta al momento senza propulsione, ma i mezzi di comunicazioni dell’unità risultano funzionanti. Le condizioni meteo marine in zona danno mare stato 4 con raffiche di vento a 25 nodi”.