Paul Thomas Anderson porta Thomas Pynchon al cinema

Paul Thomas Anderson ritorna: l’ex enfant-prodige di Hollywood è all’opera per realizzare il suo nuovo film, che sarà la trasposizione del romanzo Vizio di forma (Inherent vice) di Thomas Pynchon, uno dei più controversi e geniali autori contemporanei.

Del connubio P.T. Anderson-Pynchon si parla già dal 2011, anno di pubblicazione di Vizio di forma, ma il regista di Magnolia e Il petroliere accantonò inizialmente il progetto per dedicarsi alla realizzazione di The Master, uscito negli USA nel 2012 e arrivato da noi nei primi giorni di quest’anno.

Inherent vice è un noir ambientato a Los Angeles sul finire degli anni ’60, incentrato sulla figura dell’investigatore privato Larry “Doc” Sportiello (Joaquin Phoenix, ancora protagonista per P.T. Anderson, dopo The Master), il quale, coinvolto dalla sua ex Shasta Fay Hepworth (Katherine Waterston), si ritroverà invischiato in un allucinante vortice di rapimenti, scomparse e complotti. Nel frattempo, Doc troverà sulla sua strada il detective “Bigfoot” Bjornsen (Josh Brolin) e Hope Harlingen (Jena Malone, apparsa di recente nel sequel di Hunger Games).

Un progetto ambizioso quello di Anderson, non solo perché sarà responsabile della prima trasposizione cinematografica di un’opera di Thomas Pynchon, ma anche per le difficoltà di comprensione, oltre che di resa, proprie dell’approccio sperimentale adottato dall’autore americano. Chi ha avuto a che fare con le sue opere di punta, da V. a L’arcobaleno della gravità, ha ben presente la densità di simboli e tematiche presente in ogni singola pagina partorita da Pynchon.

Inherent vice, che originariamente avrebbe dovuto avere Robert Downey Jr. come protagonista (poi sostituito da Phoenix), sarà dunque la prova del nove per un regista non esattamente prolifico ma dalla qualità indiscussa. Servendosi anche di un cast estremamente interessante (in cui figurano anche Owen Wilson, Reese Witherspoon, Benicio Del Toro e Martin Short) e facendo leva sulla sua abilità nel gestire strutture narrative policentriche e corali, P.T. Anderson cercherà quindi di non deludere le aspettative che precedono la sua ultima fatica.

L’uscita di Inherent Vice è prevista entro il 2014.

Ricerca personalizzata