Qualificazioni Mondiali 2014, Italia-Repubblica Ceca: pronti i passaporti per il Brasile

Ci siamo quasi, la prima volta allo Juventus Stadium potrebbe regalare ai nostri ragazzi il pass per Rio 2014. L’Italia ad oggi è prima nel girone con 17 punti (contro i 10 di Bulgaria e i 9 di Repubblica Ceca, Armenia e Danimarca ) avendo all’attivo 5 vittorie e 2 pareggi. La qualificazione sembra solo una formalità ma il ct Cesare Prandelli deve vedersela con alcuni infortuni che lo hanno spinto a convocare in extremis il difensore della Fiorentina Pasqual.

Gli infortuni di Abate ed Antonelli stanno costringendo Cesare Prandelli ad un cambio di modulo. Un arretramento di De Rossi (provato già con l’Argentina ad agosto ) sulla linea difensiva con Bonucci e Chiellini a fargli da scudo andrebbe a completare una probabile difesa a 3.

Il Centrocampo  con molta probabilità vedrà Pirlo davanti alla difesa con Montolivo e Candreva ai suoi lati. A Maggio e Giaccherini il compito di coprire le fasce sostituendo i due infortunati sopracitati.

Di gran lunga migliore la situazione del reparto offensivo che sarà occupato molto probabilmente dai rientranti Mario Balotelli (Milan) e Pablo Osvaldo (Southampton). Possibile una staffetta nel secondo tempo con El Shaarawy o Gilardino.

Prandelli non si sbilancia sul suo futuro ed è fiducioso sulla qualificazione: La concentrazione massima è per la qualificazione, una volta che l’avremo ottenuta avremo la possibilità di parlare del futuro, dei programmi, dei progetti e saremo chiari per il futuro. C’è la tensione giusta – dice a proposito dell’impegno di domani che potrebbe regalare il pass per i Mondiali

Questa partita sarà inoltre un momento importante per il capitano azzurro Gigi Buffon, che agguanterà finalmente Fabio Cannavaro a quota 136. Il suo esordio in nazionale risale ormai al 29 ottobre 1997 nella sfida fuori casa con la Russia, partita che finì 1-1! Lui è sereno, ne ha passate tante e non ha assolutamente voglia di smettere. Buffon ci ha sempre messo la faccia anche quando le cose non andavano bene, ha seguito la sua Juventus in serie B e si è preso sulle spalle una nazionale distrutta dalla spedizione in Sudafrica. Speriamo tutti che il momento del suo ritiro avvenga il più tardi possibile.

Ricerca personalizzata