Riducono in fin di vita un gatto calciandolo come un pallone

    E’ sera, un gruppetto di quattro o cinque ragazzini si aggira per le strade di un paese della Sicilia (come denotano i loro accenti) ed evidentemente la noia li sovrasta. Tanto che per passare il tempo non trovano niente di meglio da fare che avvicinare un povero micio e mentre uno dei giovani lo chiama a sè, un altro prende la rincorsa e lo calcia come si fa con un pallone al campetto. Risate, gridolini. “E’ morto!”, “Gli hai rotto la colonna vertebrale”.

    Le immagini di questo passatempo davvero ignobile, così come i commenti dei ragazzini, sono note perché questi minorenni senza scrupoli (e senza cervello, possiamo dirlo?) non paghi della loro impresa hanno pensato bene di postare il video della bravata su YouTube.

    Nel video si vede tutta la scena, davvero orrenda,  e il povero micio che cerca di rialzarsi senza successo. Le polemiche non si sono fatte attendere e dopo solo poche ore il video è stato rimosso. Un utente indignato ha però salvato il video e lo ha girato all’associazione Arcanimali, che ha sporto denuncia.

    Le immagini e l’inflessione dialettale della Sicilia centro-orientale hanno permesso di identificare prima il paese, Francofonte in provincia di Siracusa, e poi anche il gruppetto di non meno di cinque persone, forse non tutti minorenni. Pare che alle prime proteste ricevute dopo la pubblicazione del video i nostri avessero addirittura risposto “Non avendo palloni …. si deve pur giocare”, commenti cancellati insieme al video incriminato, tuttora visibile sul sito di GeaPress (sconsigliata, noi ci siamo rimasti malissimo).

    Ricerca personalizzata