Ringiovanire non sarà più un'utopia

    Si può tornare giovani a tutti gli effetti? Qualcuno pensa di sì. Il team di Ronald DePinho del Dana-Farber Cancer Institute di Boston infatti sta effettuando importanti ricerche su una molecola che pare possa far ringiovanire il corpo o gli organi danneggiati.

    Lo studio è stato fatto su alcuni topi che, a causa di una patologia genetica, invecchiano velocemente. Tramite la riattivazione di un enzima – detto telomerasi – si effettua mano mano la riparazione dei vari cromosomi “sfilacciati” dall’avanzare del tempo e quindi dall’invecchiamento. Quest’ultimo infatti è causato proprio dal malfunzionamento dell’informazione genetica. Con questo processo, invece, si attiva un cappuccio sull’estremità di ogni cromosoma in modo da farlo risanare.

    La ricerca sui topolini ha avuto esito positivo: si è infatti constatato un graduale miglioramento e ringiovanimento delle cellule e quindi degli organi di tali animali. Tutti gli organi che precedentemente erano in via di degenerazione sono stati risanati ed è possibile anche riattivare lo stato di fertilità.

    Lo stesso DePinho spiega così l’importante scoperta: “Questi topi mostrano gravi segni e sintomi di invecchiamento avanzato già in età adulta e vivono meno degli altri. A questi topolini abbiamo acceso la telomerasi e osservato una sorprendente reversione del loro stato di invecchiamento: le cellule staminali si sono risvegliate, i loro organi sono ringiovaniti, il cervello è cresciuto, sono tornati fertili e molto altro. Sebbene per ora questi risultati non ci dicano che anche il naturale processo di invecchiamento può essere rimandato indietro in questo modo, e la risposta a questa domanda sarà oggetto di futuri studi, questo lavoro ci suggerisce che, se rimuoviamo la causa dell’invecchiamento, i tessuti invecchiati possono ringiovanire”.

    Attendiamo quindi che la ricerca faccia il suo corso, sperando che i risultati già sorprendenti possano essere sfruttati presto anche dall’uomo, soprattutto per tante malattie che finalmente potranno essere (forse) curate più facilmente.

    Ricerca personalizzata