A Roma l’architettura spagnola in forma inedita

A partire da mercoledì 15 gennaio la Reale Accademia di Spagna a Roma ospiterà la mostra fotografica “El Arte de la Construcción en España“.

Più che una semplice mostra si può definire un vero percorso fotografico che intende celebrare l’architettura spagnola attraverso la fotografia. Essa nasce da un progetto di Ricardo Santonja, professore da oltre dieci anni della Scuola Tecnica Superiore di Architettura di Madrid. Come Santonja spesso tiene a precisare, nel visitare la mostra ci si troverà di fronte ad una “creazione di una nuova poetica visuale che, grazie al movimento della camera, si sviluppa in un’astrazione pseudo pittorica delle immagini“, una nuova maniera di comunicazione artistica che ha come intendo quello di avvicinare l’architettura avanguardistica spagnola espressa dai più prestigiosi architetti sia spagnoli che stranieri.

Oltre alle foto di Ricardo Santoja a parlare di architettura ci sarà il curatore Alberto Cubas, l’architetto Luis Agustín (Architetto e Direttore del Dipartimento di Ideazione Grafica all’Università di Zaragoza) l’Arch. Aurelio Vallespin (Architetto e professore dell’Unizar, Università di Zaragoza) e l’Arch. Alvaro Planchuelo.

Le tappe seguenti della mostra saranno diversi paesi europei fino ad arrivare all’Asia e al Medio Oriente. A Roma l’organizzazione è stata affidata alla Cooperazione Spagnola tramite l’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia, con la collaborazione della Reale Accademia di Spagna a Roma (RAER) con il supporto di: AECID, I+D+ART, Cosentino, Cemex, Clorofila digital, Descubre viajes, Universidad de Zaragoza, Escuela de Arquitectos de Madrid, Escuela de Caminos, Canales y Puertos.

La mostra verrà inaugurata il 15 gennaio alle ore 19 e resterà aperta fino al 14 febbraio con ingresso libero.

Ricerca personalizzata