Serie A 5.a giornata: miracolo Sassuolo, Bologna impresa a metà. Roma capolista

L’infrasettimanale di Serie A si conferma come sempre turno dalle grandi emozioni. La quinta giornata di campionato infatti è ricca di risultati davvero sorprendenti. Scegliere il risultato più clamoroso risulta davvero difficile perchè il Bologna è andato vicinissimo a battere il Milan strappando comunque un pari, il Sassuolo ferma incredibilmente l’ex capolista Napoli. Ne approfitta la Roma, che supera la Sampdoria a Marassi e mette passa da sola in vetta alla classifica.

Il risultato più eclatante è sicuramente di questa quinta giornata di Serie a 2013 è senza dubbio l’1-1 del Sassuolo nella bolgia del San Paolo. La partenza sembra il solito copione di questo avvio di stagione con un missile da fuori area di Dzemaili che sblocca il risultato, ma al 20′ Zaza accende la luce e sigla il gol del pari con un tiro da posizione impossibile. L’ex Ascoli è una spina nel fianco nella retroguardia partenopea ma tra rimpalli e un ottimo Reina il risultato resta inchiodato sull’1-1. Come detto il Napoli abbandona la vetta facendo spazio ad una Roma scatenata che espugna Marassi con i gol di Benatia e Gervinho.

Forse meno clamoroso, ma comunque non un risultato qualsiasi, il 3-3 del Dall’Ara tra Bologna e Milan. La squadra rossonera, priva di Balotelli, passa subito in vantaggio con Poli e rischia più volte di raddoppiare. Nel momento migliore milanista inizia la favola di Laxalt , all’esordio nella Serie a 2013, che sigla il gol del pari al 33′ e poi raddoppia al 52′. Quando nove minuti più tardi Cristaldo mette in rete su cross di Diamanti sembrava fatta per il Bologna ma nel finale Robinho e Abate ristabiliscono la parità. A tempo scaduto è Diamanti a far tremare il Milan ma il suo bolide dalla distanza sbatte sulla traversa.

Dietro ai tanti risultati sorprendenti sembra non fare testo il successo in trasferta della Juventus, per l’ennesima volta costretta ad inseguire. Stavolta è Thereau a portare in vantaggio il Chievo al Bentegodi , con Quagliarella (all’ottavo col contro il Chievo) che risponde nei primi minuti della ripresa. Dopo un gol regolare annullato (tra le proteste) a Paloschi arriva la sciagurata deviazione in rete di Bernardini che sancisce la vittoria bianconera. Tre punti importanti anche quelli ottenuti dalla Lazio , che all’Olimpico batte un Catania sempre più in crisi. Primo botta e risposta in soli due minuti tra Ederson e Barrientos , seguito poi dalle reti di Lulic ed Hernanes che regalano il 3-1 ai biancazzurri.

Pareggiano invece Livorno-Cagliari (1-1) e Torino-Verona (2-2). Nella prima gara un gol per tempo per Luci ed Ibarbo mentre all’Olimpico di Torino tutti ai piedi del capocannoniere Cerci, autore di una doppietta (il primo su rigore). Ad ogni sua rete però è arrivata la pronta risposta veneta, prima con Gomez e poi con Jorginho (sempre su rigore). Chiude la serata (Inter-Fiorentina in programma domani sera) la goleada tra Parma ed Atalanta. Tra il 19′ ed il 20′ vanno in rete Mesbah e Bonaventura , prima di alzare il sipario sullo show di Parolo. L’ex Cesena infatti sigla una spettacolare doppietta nel primo tempo, reti che insieme a quella di Rosi valgono il 4-1 momentaneo del Parma. Ci pensa Denis a dare un’ultima chance ai suoi, con il gol che manda le squadre al riposo sul 4-2. Nella ripresa, dopo l’espulsione di Amauri va in gol anche Livaja , ma ormai non c’è più tempo.

Risultati quinta giornata Serie a 2013
Napoli – Sassuolo 1-1
Bologna – Milan 3-3
Chievo – Juventus 1-2
Lazio – Catania 3-1
Livorno – Cagliari 1-1
Parma – Atalanta 4-3
Sampdoria – Roma 0-2
Torino – Verona 2-2
Udinese – Genoa 1-0 (giocata 24\9)
Inter – Fiorentina 26\9

Ricerca personalizzata