Serie B: aspettando il Palermo, vittorie importanti per Empoli e Cesena

Quinta giornata di ritorno del campionato cadetto condita da diversi gol e un solo pareggio a reti inviolate, Empoli, Cesena e Trapani provano a tenere il passo della corazzata Palermo. La giornata si è aperta ieri con la vittoria casalinga del Crotone che ha piegato il Brescia, la squadra pitagorica rientra così in zona playoff dopo aver attraversato un periodo poco esaltante.

Nel pomeriggio, l’Empoli sbanca l’Euganeo di Padova con la rete del solito Maccarone, i toscani così si portano ad una sola lunghezza dal Palermo, impegnato nel posticipo contro lo Spezia di Mangia. Bel passo in avanti del Cesena che acchiappa i tre punti in extremis sul campo del Carpi, è Rodriguez a trasformare il rigore decisivo in pieno recupero.

Ancora una vittoria per il Trapani che regola il Modena con un gol per tempo. Apre Basso su rigore, chiude il solito Mancosu nella ripresa. Frena l’Avellino che pregusta la vittoria esterna ma viene incredibilmente ripreso allo scadere dal Varese, decisiva l’autorete del portiere irpino Terracciano. Pareggio a reti bianche tra Lanciano e Latina che rimangono comunque in piena zona playoff.

Rammarico per la Ternana che avanti di due reti, si fa rimontare da un inossidabile Siena che riesce con Rosina e Rosseti a raddrizzare una partita che sembrava compromessa dalle due marcature di Antenucci e Litteri. Buona vittoria per il Bari che si allontana dalla zona calda sconfiggendo al “San Nicola” il Pescara, giunto al sesto ko consecutivo, decide Joao Silva. La panchina di Marino a questo punto rischia di saltare.

Tre punti fondamentali anche per il Novara. Al “Silvio Piola” basta una rete di Sansovini a piegare la Reggina. Per i calabresi è il primo stop dall’inizio dell’anno, la situazione in classifica è molto deficitaria. Occasione sprecata per la Juve Stabia che si porta in vantaggio con Sowe ma si fa clamorosamente raggiungere dal Cittadella nonostante la superiorità numerica. È Scaglia a gelare i tifosi campani e ad evitare la sesta sconfitta consecutiva agli uomini di Foscarini.

Ricerca personalizzata