Serie B: balzo Sassuolo, il Padova saluta i playoff

    Pomeriggio come al solito emozionante in Serie B. Dopo la promozione matematica del Torino (2-0 sul Modena) ed in attesa della gara tra Sampdoria e Pescara (in caso di vittoria anche gli abruzzesi raggiungerebbero la Serie A), si definisce il quadro delle squadre che lotteranno per il salto di categoria.

    Tra queste c’è sicuramente il Sassuolo, che spera ancora nella promozione diretta dopo la vittoria casalinga sulla Reggina. Gli emiliani passano in vantaggio con il colpo di testa di Bruno, che viene però immediatamente replicato da una grande punizione di Nicolas Viola al 40′.
    I calabresi crollano però nella ripresa, complice anche l’inferiorità numerica (espulsione di Adejo) che permette ai neroverdi di dilagare con le reti di Cofie, Boakye ed il solito Sansone, che tocca quota 20 gol in campionato firmando il 4-1.

    Si spengono definitivamente le speranze del Padova, che abbandona il sogno playoff e viene travolto in casa della Nocerina. Il 3-0 si concretizza già nel primo tempo con l’imbucata di Catania e la doppietta di Merino: il peruviano va a segno addirittura dalla bandierina, ma con l’evidente complicità di Renzetti che, appostato sul primo palo, liscia il pallone.

    I campani restano però al terzultimo posto e dovranno giocarsi le loro chance di salvezza con il Vicenza, vittorioso in rimonta sul Bari. Pugliesi in vantaggio al quarto d’ora con un gran sinistro di De Falco, che però non basta ad arginare la squadra di Cagni, che trova il pari con Giani per poi trovare la vittoria con due gioielli di Paolucci e Gavazzi.

    Resta incerta più che mai la situazione dei playout. Ad una giornata dal termine, la classifica dice Empoli: i toscani vengono bloccati sull’1-1 in casa del Grosseto, che passa in vantaggio con Antei al 10′, salvo poi trovare la risposta di Tavano poco più tardi.
    Compie un passo importantissimo il Livorno, che si impone per 3-1 a Brescia. Le reti di Belingheri e Piovaccari tengono la partita in equilibrio nella prima frazione, ma gli alabardati passano nel finale con il colpo di testa di Paulinho e la firma di Bigazzi.

    Partita emozionante tra Ascoli e Crotone, con i calabresi che passano in vantaggio con il marocchino Essabr e poi si riportano in partita con Pettinari, nonostante le zampate di Soncin e Papa Waigo. L’attaccante senegalese risolve la questione al minuto 82, con uno stacco di testa che vale il quindicesimo gol in campionato ma soprattutto il 3-2 marchigiano.

    Due vittorie in trasferta nelle gare senza posta in palio: la Juve Stabia sbanca Cittadella con il gol di Falcinelli al 60′, mentre l’Albinoleffe si consola con un successo (il 6° in questa stagione) nella sfida tra retrocesse contro il Gubbio: Guzman porta in vantaggio i marchigiani, ma i bei gol di Girasole e Torri fanno riassaporare i tre punti ai seriani, dopo un digiuno che durava da novembre.

    Ricerca personalizzata