Siria, miliziani giustiziano adolescenti (VIDEO SHOCK)

È stato diffuso stamani un video shock dalla Siria: un gruppo di miliziani, forse qaedisti e che non parlano arabo, uccidono a sangue freddo una decina di civili, tutti uomini, tra cui degli adolescenti, in un luogo non precisato del Paese.

Il filmato, di cui non si conosce la data, dura poco più di due minuti e mostra degli uomini armati di fucili radunare attorno a un pilastro uomini e ragazzi. I miliziani, che tra di loro non parlano in arabo, sparano alla schiena e alla testa alle persone inginocchiate.

Se confermata la veridicità del video, questo sarebbe l’ennesimo documento scioccante di una realtà di guerra di cui si preferisce tacere.
Numerosi nel corso del tempo i filmati che ritraggano miliziani che uccidono a sangue freddo civili inermi, o terroristi che giustiziano soldati di Assad.

Di questa guerra, però, giungono solo dati frammentari, specie quanto a numero di vittime e di rifugiati. Proprio ieri, un video di Save the Children richiamava l’attenzione sul dramma dei bambini in Siria, mentre l’attenzione resta puntata più sullo smaltimento delle armi chimiche provenienti dal Paese, che toccherà anche le coste italiane.

Il video shock pubblicato oggi è davvero forte e dà concretamente coscienza della violenza e della barbarie di questo conflitto, di cui i media mondiali a volte sembrano dimenticarsi.

Ricerca personalizzata