Suono e luce si incontrano al Cyclique 2013

Centinaia di palloncini bianchi gonfiati ad elio, per la precisione 256, sono stati illuminati a ritmo di musica per la Nuit Blanche 2013 di Toronto in Canada.

L’opera è stata denominata Cyclique dai suoi artisti Bruno Ribeiro, conosciuto come Noshita, e Collectif Coin. L’idea di incastonare una luce a LED all’interno di ogni singolo palloncino, si è rivelata alquanto straordinaria, così come quella di sfruttare un altro elemento che ha contribuito a rendere il tutto più magico agli occhi degli spettatori: il suono.

E’ così che questa magnificente opera ha coperto oltre 700 metri quadrati attirando l’attenzione di numerosi passanti con il movimento ritmato dei palloncini grazie alla musica e alla luce, creando un’atmosfera unica nel suo genere.

L’installazione vuole rappresentare la riappropriazione dello spazio urbano attraverso un viaggio di tipo polisensoriale. Lo sguardo dello spettatore viene catturato dallo spegnersi ed accendersi ritmico del Cyclique e, inconsapevolmente, trascinato in un vortice di pura immaginazione verso spazi altri, quasi idilliaci.

Stupefacente performance quella del Ribeiro e del Coin, i quali hanno protratto la sequenza per ben venticinque minuti, aiutati tra l’altro dal vento che, soffiando, ha provocato il movimento imprevisto dei numerosissimi palloncini.

Il Cyclique 2013 altro non è che la presentazione del “terzo capitolo” di un progetto iniziato nel novembre 2011 al Festival delle luci di Lione, in Francia (una manifestazione popolare che si tiene ogni anno per quattro giorni intorno all’8 dicembre).

Sapranno stupirci ancora una volta? L’immaginazione, come sempre, non tarderà ad arrivare. Intanto limitiamoci ad attendere l’imminente data per assistere alle spettacolari doti di questi ormai noti artisti dalle fantastiche performance, sperando in altre presentazioni altrettanto ricche di luci e suoni, e magari con l’aiuto di nuove tecniche e oggetti inusitati.

Ricerca personalizzata