Tao of the dead, il ritorno dei Trail of dead

Trail of Dead

L’Art rock band di Austin …And You Will Know Us by the Trail of Dead è pronta a tornare: il nuovo album, Tao of the Dead, sarà disponibile nei negozi a partire dal prossimo 8 febbraio. Non un disco tradizionale, anche in questo caso la band ha indagato modi originali di approcciarsi alla musica: Tao of the Dead sarà infatti composto da due parti, suddivise in parte alla tonalità. La prima parte, registrata in Re, è stata registrata in appena dieci giorni in Texas ed è composta da 11 canzoni. La seconda parte invece è intonata in Fa ed è stata registrata a New York. Nonostante le canzoni di ogni parte siano legate tra loro, i Trail of Dead ci tengono a sottolineare che non si tratta di un concept album, ma di un disco composto da diversi temi. Tao of the Dead si colloca sulla scia delle narrazioni epiche che già contraddistinguono gli album precedenti dei Trail of Dead, come i viaggi degli eroi e simboli di morte e rinascita.

Trail of Dead

La seconda parte, in particolare, si ispira al testo cinese Tao Te Ching, che i Trail of Dead hanno casualmente scoperto proprio durante le fasi di registrazione. Tao of the Dead sarà il primo disco della band dopo la rottura con l’etichetta Interscope, in favore della Superballmusic. Come di consueto, il gruppo si è preso cura anche della copertina, organizzata intorno ad una graphic novel del cantante e chitarrista Conrad Keely: diverse versioni dell’album conterranno 12 o 16 pannelli della graphic novel, che verrà svelata per intero solo nel corso del 2011. Nonostante i sette album già alle spalle, la band sembra dunque pronta ad intraprendere un nuovo percorso musicale, che gli stessi Trail of Dead affermano di voler portare avanti anche in futuro.

Ricerca personalizzata