È stata un’attesa carica di adrenalina quella che ha caratterizzato la partita di Champions League di ieri sera. Partita che, per la quarta volta consecutiva, ha visto scontrarsi nel classico derby spagnolo il Real Madrid e l’Atletico Madrid, questa volta in semifinale.

Un’andata totalmente a favore del Real Madrid che ha vinto per 3-0 contro l’Atletico con reti tutte firmate da Ronaldo che dopo aver realizzato il primo gol al decimo minuto del primo tempo, ha bissato al secondo per poi realizzare il gran finale al quarantunesimo del secondo tempo, mostrandosi come protagonista indiscusso di questa serata.

Un incontro che in qualche modo ha dato ragione alle parole emesse dal tecnico dell’Atletico proprio nella conferenza stampa del giorno prima, quando parlando dei suoi avversari aveva detto: “Zidane ha lavorato benissimo e portato la squadra ad un ottimo livello. Il Real cercherà di farci del male fin dall’inizio pressandoci. Sono sempre un po’ spaventato alla vigilia di queste partite ma cerco di isolarmi da tutto. Comunque la tensione è normale e quando hai responsabilità diventa tutto ancora più grande. Le partite importanti sono sempre difficili e domani non sarà diverso.”

Parole profetiche visto che il Real non ha effettivamente risparmiato i colpi, regalando una partita densa di emozioni e guadagnandosi una certa sicurezza che l’Atletico dovrà in qualche modo cancellare nella partita di ritorno che si giocherà mercoledì prossimo al Calderon.

Intanto, nonostante la grande serata Ronaldo si mostra cauto dichiarandosi felice per la partita ma consapevole di dover dare ancora molto vista la partita di ritorno ancora tutta da giocare. Il portoghese ha anche dichiarato che non ha preferenze tra Monaco o Juventus, il suo unico interesse è infatti quello di giocare la finale e di vincerla.

Fonti: Immagine presa da europacalcio.it