Vettel: “Il dominio non è scontato”

    Sarà che il divieto degli scarichi soffianti potrebbe costituire una seria limitazione per la Red Bull, sarà anche per distogliere un eccessiva attenzione dalle dichiarazioni fatte da Adrian Newey che in parte avrebbe già messo le mani avanti per i prossimi GP, Sebastian Vettel preferisce essere molto cauto e anche se nel prossimo GP è favorito sia per la conquista della pole position che nella vittoria del GP.

    Infatti, il pilota tedesco ha voluto chiarire a tutti, che in casa Red Bull non si dà nulla per scontato e si lavora con concentrazione per poter lavorare al meglio , piuttosto che “lasciarsi trasportare dal pensiero che possa essere un altro weekend semplice”. Chiaramente, la Red Bull affronterà questo GP con la consapevolezza di avere un vantaggio enorme in termini di punti e quindi è possibile affrontare la gara senza stress, ma il recente divieto degli scarichi soffianti obbliga la Red Bull a mettere le auto in pista, con un incognita notevole: bisognerà vedere come reagirà la vettura a questo divieto.

    Vettel comunque ha lasciato dichiarazioni particolari: avrebbe sostenuto che non si può arrivare sul circuito e dare per scontate pole e vittoria. Un appunto anche per tutti coloro che lo hanno criticato e ai fan in generale: “Io sono quello che sono” ha detto “Sto cercando di ottenere qualcosa, ho i miei obiettivi. So cosa ci vuole”. Insomma, anche se non dà niente per scontato, Vettel sa perfettamente dove vuole arrivare: alla conquista del suo secondo titolo mondiale.

    Ricerca personalizzata