Chelsea, pronto il ritorno di Mourinho

Il Chelsea guarda al futuro. Dopo l’esonero di Villas Boas, la panchina è stata affidata a Roberto Di Matteo, ma difficilmente il giovane tecnico italiano riuscirà a guadagnarsi la conferma per la prossima stagione.

Il magnate russo Abramovich ha intenzione di affidare la ricostruzione del Chelsea a uno di questi tre tecnici: Rafael Benitez, Pep Guardiola e Josè Mourinho. L’ex tecnico del Liverpool, attualmente disoccupato, e fermo dall’esperienza negativa con l’Inter ha dichiarato: “Sono pronto a offrirmi, tecnico con esperienza in Champions e nei maggiori campionati europei. A me piace accettare le sfide e avere la possibilità di vincere trofei. Posso essere l’uomo giusto, mi piace il progetto del Chelsea e sono pronto ad accettare qualora venissi chiamato“. Benitez conosce bene il campionato inglese e riuscirebbe a rivitalizzare Fernando Torres, ormai in crisi di identità da almeno due stagioni.

Il sogno proibito si chiama Pep Guardiola. L’uomo che ha fatto grande il Barcellona piace anche all’Inter di Massimo Moratti, ma con tutta probabilità rinnoverà il suo contratto con i blaugrana e quindi rimarrà ancora per una stagione in Spagna, per ottenere nuovi importanti successi.

Il ritono di Josè Mourinho è sempre più probabile. Il tecnico portoghese è pronto a tornare e vorrebbe portare a Londra anche Cristiano Ronaldo, voglioso di rigiocare in Premier League e per nulla dispiaciuto per l’eventuale tradimento al suo Manchester United. Mourinho avrebbe un budget di mercato molto alto e costruirebbe una formazione per dominare anche in Champions League. I dirigenti blues da tempo stanno lavorando per avere da giugno lo Speacial One e riconquistare così la leadership nel campionato inglese.