Roma, via Luis Enrique, in pole Vincenzo Montella

Luis Enrique lascerà la Roma al termine di questa stagione. Questa è la – neanche tanto clamorosa – notizia dell’ultima ora che giunge dall’ambiente giallorosso.

Per l’annuncio si attenderà l’ultima partita di campionato contro il Cesena e quindi dovrebbe arrivare non prima di lunedì.

La decisione era nell’aria da diverso tempo e più volte durante l’anno ci sono stati pensieri in tal senso, ma alla fine, probabilmente anche a causa del mancato ingresso in Europa League, il tecnico spagnolo ha scelto di non proseguire la sua avventura nella capitale.

Le difficoltà sia a livello tattico che nel gestire il gruppo giallorosso e nel dargli una identità di gioco precisa sono risultate essere troppo grandi e non sembrano esserci spiragli positivi per il futuro.

Difficile a questo punto che possano esserci ripensamenti da parte dell’allenatore o che qualcuno in società possa provare a convincerlo ed anzi da qualche giorno si sta già lavorando, secondo alcune indiscrezioni, per individuare un sostituto.

Certo, sia Baldini che Sabatini hanno sempre difeso Luis Enrique e forse gli avrebbero concesso anche un’altra opportunità, anche perchè sono stati loro a sceglierlo per il famoso progetto e se lo rinnegassero adesso confermerebbero di aver sbagliato. Tuttavia, Lucho eviterà tale imbarazzo e se ne andrà di sua spontanea volontà per cui non nessuno potrà imputare ai due dirigenti giallorossi di aver rifiutato ciò che hanno scelto.

Ora, tra i vari nomi che circolano per la successione sulla panchina romanista ovvero quelli di Prandelli, Guidolin, Bielsa, Villas Boas, Lippi dovrebbe spuntarla Vincenzo Montella, che ha già allenato i giallorossi per pochi mesi facendo molto bene, andando poi a fare esperienza a Catania dove ha vissuto un’annata straordinaria.

Molto probabile che si preferisca puntare su un giovane motivato, pieno di talento, con idee offensive e che conosca l’ambiente e alcuni giocatori. D’altronde con Antonio Conte questo tipo di strategia ha funzionato, si cercherà di ripetere l’esperimento anche a Roma.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here