Meteo, freddo e neve sull’Italia: tre morti

Salgono a tre le vittime dell’ondata di maltempo che sta attraversando l’Italia in questo fine settimana: dopo i due morti di ieri, uno in provincia di Salerno e uno in Val di Susa, oggi c’è stato un’altro decesso. Un anziano è stato trovato senza vita in Toscana: il cadavere dell’uomo, 85 anni, è stato rinvenuto in Valdarno questo mattina: probabile che non abbia resistito alle temperature polari che si sono registrate nella zona questa notte.  La vittima aveva problemi di memoria e potrebbe aver perso il senso dell’orientamento oppure essere stato vittima di un malore.

Il freddo non sembra voler dar tregua all’Italia: temperature in molti casi prossime allo zero e neve anche in Sicilia. Nell’isola ha piovuto tutta la notte e questa mattina Messina si è svegliata imbiancata, mentre in alcune strade della Regione sono dovuti intervenire gli spazzaneve per consentire il passaggio delle auto. Interrotti i collegamenti con le Eolie a causa delle forte raffiche di vento e del mare forza 7. Isolata Pantelleria che da dieci giorni non riceve rifornimenti alimentari.

Problemi a Palermo dove l’eurocargo Cagliari della compagnia Grimaldi, in attesa di entrare in porto, è stato investito in piena da un’onda anomale con una decina di tir che sono finiti in mare, senza per fortuna provocare danni all’equipaggio. Neve a bassa quota anche in Calabria, sulla Sila e sulle Serre; cime imbiancate anche intorno a Catanzaro.

Ma è un po’ in tutta Italia che neve e freddo la fanno da padrone: in Abruzzo temperature prossime allo zero, ma nessun disagio. Neve ad Ascoli Piceno e Macerata, mentre sulle Alpi è scattato l’allarme-valanghe: segnalato rischio 3 (marcato”) sulle Alpi occidentali e su alcuni settori delle Alpi centro-orientali, mentre sul resto della catena c’è rischio moderato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here