Fantacalcio consigli per l’uso: 13.a giornata

Dopo la pausa per le Nazionali torna il campionato di serie A e con esso il nostro appuntamento settimanale con la rubrica “Fantacalcio consigli per l’uso“. Taccuino e penna a portata di mano dunque, è il momento di mettere da parte i dubbi e fare le scelte su quale formazione mandare in campo nel week-end. Si inizia.

VERONA-CHIEVO: Sarà il derby dell’Arena ad aprire la 13.a giornata di Serie A. Mandorlini si affida a Toni, in forma strepitosa. Da lui e Martinho arriveranno i gol decisivi, mentre da Iturbe le giocate che potrebbero spezzare in due la difesa clivense. Corini vuole partire col piede giusto: Dainelli dirige il reparto difensivo ed è pericoloso nei calci piazzati. Fiducia a Paloschi che si esalta nelle partite che contano.

MILAN-GENOA: Balotelli non può più fallire, la sua sarà una prestazione maiuscola. Bene anche Kakà. Le assenze di Montolivo per squalifica e di Kucka (al 90%) per un risentimento muscolare si faranno sentire. I centrocampisti delle due squadre non portano punti: Muntari, De Jong, Poli, Matuzalem e Biondini al massimo possono terminare il match con un cartellino giallo. La cura Gasperini sembra aver fatto bene a Gilardino, ma occhio ai calci di rigore.

NAPOLI-PARMA: Possibile turn-over di Benitez in vista di Dortmund. Pandev giocherà certamente dal primo minuto: ha voglia di ritagliarsi spazio e potrebbe sfornare una prestazione da 7 in pagella. In campo pure il nuovo acquisto Reveillere, ma resta un’incognita e davanti si troverà Biabiany. Parolo continua a stupire: lui e Cassano possono impensierire la difesa partenopea. La evitare Lucarelli e Felipe.

LIVORNO-JUVENTUS: La squadra di Nicola potrebbe dare filo da torcere ai bianconeri. Qualche amaranto dovrebbe però fare la partita della vita, vista pure l’assenza di Paulinho: fiducia a Emeghara ed Emerson. Per Conte è emergenza difensiva: infortunati Barzagli e Lichtsteiner, squalificati Bonucci e Ogbonna. Impossibile rinunciare a Pogba, Pirlo e Vidal. Da evitare Bardi, un pericolo.

SAMPDORIA-LAZIO: In campo Marchetti, la sua porta non dovrebbe correre seri pericoli. Mihajlovic è all’esordio, ma a parer nostro è da evitare qualsiasi giocatore blucerchiato, se non in emergenza di formazione. Candreva è una certezza, mentre Perea potrebbe sbloccarsi. Per Gabbiadini un’altra insufficienza in pagella.

SASSUOLO-ATALANTA: Berardi e Floro Flores sembrano averci preso gusto ed entrambi garantiscono gol e giocate decisive. Da lasciar perdere la difesa ballerina di Colantuono come pure Consigli. Bene Denis e Cigarini.

TORINO-CATANIA: Per il centrocampo di Ventura vale lo stesso discorso di quello del Milan. Basha, Vives e Gazzi entrano nel tabellino di fine gara soltanto alla voce ammonizioni. Cerci è tra i tre giocatori più decisivi ed influenti del nostro campionato. Della squadra di De Canio fiducia ancora una volta a Maxi Lopez: il campo potrebbe sgomberare la sua mente attorno alla vicenda Wanda Nara.

UDINESE-FIORENTINA: Convocazione quasi certa per Gomez, mentre la qualità di Pizarro sarà nuovamente al servizio dei viola. Bene, anzi benissimo Cuadrado e Rossi. In casa bianconera torna Di Natale e con lui anche i suoi gol. Schierare Brkic sarebbe da incoscienti.

BOLOGNA-INTER: Si a Nagatomo e Alvarez, oltre all’irrinunciabile Palacio, no a Pazienza, Morleo Khrin. Kovacic ha regalato perle in Nazionale, ma è difficile vederlo in campo dall’inizio. In difesa torna Campagnaro. Occhio ai calci da fermo di Diamanti.

ROMA-CAGLIARI: Se va in campo Gervinho sarà lui il pericolo numero uno per la difesa rossoblu. Per Pjanic, Strootman e De Rossi vale il discorso opposto rispetto ai centrocampi di Torino e Milan: da loro arrivano gol, assist, giocate illuminanti e sono la vera forza della squadra di Garcia. Ibarbo farà bene, come Daniele Conti nella sua Roma.