Allatta in piedi su un treno: nessuno la fa sedere. Il selfie è virale

bryony esther

“Sono stata costretta a rimanere in piedi mentre allattavo mio figlio grazie a questo amabile branco di gentiluomini che erano concentrati sui loro bagagli o impegnati a rollare spinelli. Che schifo”. Queste le parole usate da Bryony Esther, una donna di 32 anni residente nell’Essex, che su Facebook ha sfogato tutta la sua rabbia in merito a quanto le è accaduto.

Nel selfie condiviso sul social si vede la donna mentre allatta in piedi il suo bambino, e attorno a lei tanti uomini, tutti comodamente seduti e soprattutto impassibili del fatto che una donna con tanto di neonato tra le braccia fosse costretta a rimanere in piedi. “Inoltre – ha aggiunto Esther – nella foto si vede un ciclista. Ebbene, quel ciclista ha lasciato che la sua bici mi sbattesse continuamente addosso e si è seduto sul posto riservato ai disabili. A questo punto non posso far altro che chiedervi di diffondere questa foto, perché vorrei che le loro madri, fidanzate e mogli possano vedere come si comportano i loro uomini”.

Come facilmente ipotizzabile, la foto di Bryony ha suscitato non poco scalpore su Facebook. La maggior parte dei commenti che le sono arrivati sono stati di solidarietà, anche se altri hanno avuto il coraggio di difendere (peraltro in malo modo) i passeggeri del treno.

“Sei sicura che hanno capito che stavi allattando?”, le ha per esempio chiesto un utente. E la 32enne, senza colpo ferire, ha risposto: “Non ho certo chiesto loro di farmi sedere, ma hanno visto chiaramente che stavo allattando. E poco prima avevano impedito a mio figlio di cinque anni di sedersi su un posto libero, affermando che era occupato da un loro amico”.

Un altro utente ci è andato giù pesante: “Le donne dicono di volere uguaglianza e vogliono essere trattate come gli uomini, ma poi si sconvolgono quando accade qualcosa di simile. Dalla foto tra l’altro mi sembra che il bambino sia piuttosto grande per essere ancora allattato”.

Ricerca personalizzata