Aquilani: “Non ho problemi, contro la Fiorentina ci sarò!”

    [youtube]http://www.youtube.com/watch?v=OgaVNG2cKrM[/youtube]Alberto Aquilani è stato l’acquisto, insieme a Krasic, più importante del calciomercato bianconero.

    Il giovane di Talenti, però, da sempre soffre di problemi fisici che gli hanno impedito di affermarsi a grandi livelli. Per questo, quando contro il Genoa si è fermato all’ 80′ tutti i tifosi della Vecchia Signora hanno avuto il timore che si fosse fermato per qualcosa di grave.

    Invece il centrocampista romano ha rassicurato tutti rilasciando questa intervista:

    Alberto, c’era preoccupazione per le tue condizioni fisiche, dopo la partita di Genova. Possiamo tranquillizzare i tifosi della Juventus? Stai bene? L’allarme rosso è passato?
    “Sì, ma secondo me non era neanche un’allarme rosso: era l’80’, ho sentito un po’ di affaticamento, un indurimento del muscolo, eravamo sul 2-0, la partita stava andando bene, ho visto che era l’ultimo cambio e ho chiesto di uscire. Quindi ero abbastanza tranquillo, sapevo che non c’era niente di grave”.

    Quindi con la Fiorentina ci sarai…
    “Sì, io sono a disposizione, sicuramente”.

    Anche perchè escono queste statistiche: le uniche sconfitte in campionato della Juve sono arrivate quando Aquilani non era titolare. Dunque è importante per la Juventus averti dal primo minuto…
    “Mah…Io non ci faccio caso. Sicuramente sarà un caso. Però penso che abbiamo una striscia positiva importante, stiamo facendo bene in campionato e abbiamo la giusta mentalità. Nelle ultime partite, secondo me, abbiamo dimostrato di avere la mentalità giusta per vincere anche in campi difficili come quello di Genova. Questa è la strada giusta e dobbiamo continuare così”.

    E’ più complicato affrontare squadre quando hanno più entusiasmo o, come nel caso della Fiorentina, quando invece sono in grande difficoltà?
    “Non so, penso che la Fiorentina sia una grande squadra. Ha qualche giocatore infortunato, non ha potuto avere tutti a disposizione e questo non gli ha permesso di rendere come avrebbero dovuto. Però secondo me è una squadra importante, che ha delle grosse individualità, un allenatore capace, molto bravo, quindi bisogna affrontarla col giusto piglio, perchè non sarà una partita facile per noi”.

    Adesso inizia il freddo e arrivano quattro partite serali. Diciamo che a Catania non dovrebbe esserci il gelo, però per le altre gare è un problema che sentite quello delle partite in notturna con questo clima?
    “Sicuramente non fa piacere giocare quando fa così freddo. Forse tutti questi infortuni sono dovuti anche a questo, alle troppe partite, alle troppe partite con il freddo che non aiutano i muscoli. Ma fa parte del campionato, c’è sempre stato, ci sarà sempre e quindi dobbiamo affrontare queste partite come se facesse caldo, non sarà sicuramente un problema per noi”.

    Fonte: tuttojuve.com

     

    Ricerca personalizzata