Australian Open 2014: Fognini e Pennetta tingono Melbourne di azzurro

La quinta giornata degli Australian Open 2014 regala soddisfazioni al tennis italiano, con la coppia Fognini – Pennetta che approda in pompa magna al quarto turno di questo primo slam stagionale. Dopo le delusioni nei rispettivi singolari, prosegue la corsa nel torneo di doppio per le “chichi” Sara Errani e Roberta Vinci. Tra i big non si segnalano particolari sorprese, con Djokovic in campo maschile e Serena Williams in quello femminile che continuano a lasciare le briciole ai loro avversari. Giornata fortemente condizionata da improvvisi e violenti acquazzoni che si alternavano al sole cocente dell’estate australiana causando ulteriori motivi di apprensione per gli atleti. Bravi i nostri a restare sul pezzo non perdendo la concentrazione nei momenti chiave.

Dunque giornata positiva per gli ultimi due azzurri ancora in tabellone. L’impegno di Fabio Fognini non era dei più semplici, con lo statunitense Sam Querrey che partiva alla vigilia favorito, data la sua attitudine al cemento. I primi game dell’incontro sembravano confermare le attese, con l’americano capace di strappare subito il sevizio al ligure per poter scappare sul 4 a 1. Ma la corsa del numero 51 del mondo era destinata a cozzare contro il talento cristallino di “Fogna” il quale, ripreso il break, ha iniziato a servire buone prime e a mettere in difficoltà lo statunitense sul suo terreno preferito, la battuta. Chiuso per 7-5 il primo set, Fognini continuava a macinare gioco e, concedendo due sole palle break nel terzo set e strappando due volte il servizio all’avversario, chiudeva la pratica con un duplice 6-4. Con questa vittoria il ligure si regala al quarto turno la Rod Laver Arena, dove affronterà il vincitore delle ultime tre edizioni dello Slam italiano Novak Djokovic.

Molto buona anche la prestazione di Flavia Pennetta, anche se Mona Barthel non rappresentava un ostacolo insormontabile per la brindisina di questo periodo. Dopo un primo set dominato e chiuso per 6 a 1, il secondo set si è dimostrato più equilibrato, con Flavia brava a far valere la sua maggiore tranquillità ed esperienza nei momenti chiave del match. Nonostante si sia trovata due volte sotto di un break, Flavia è riuscita sempre a recuperare per poi chiudere al secondo match point per 7 a 5. Ora per la Pennetta la sfida alla tedesca Kerber, che ha eliminato agevolmente la statunitense Alison Riske.

Continua la marcia inarrestabile dei due favoriti d’obbligo di Melbourne: Novak Djokovic e Serena Williams. Il serbo liquida in tre set la pratica Istomin, con l’uzbeko che è stato in grado di impensierire Nole solo nel terzo set, smarrendosi nei momenti chiave (6-3, 6-3, 7-5 il punteggio). La più piccola delle sorelle Williams, numero uno al mondo, infligge un periodico 6-3 alla slovacca Hantuchova, la quale però ha lottato come una leonessa annullando tre match point alla statunitense prima di capitolare. Detto dell’impegno di Djokovic, per la Williams al quarto turno ci sarà la sfida a Ana Ivanovic, che ha eliminato la beniamina di casa Samantha Stosur in tre set.

Nelle altre partite, da segnalare le due vittorie nette di Thomas Berdych e David Ferrer, mentre il torneo australiano saluta il talento di Richard Gasquet, che dopo essersi aggiudicato il primo set, si è fatto imbrigliare nella rete fatta di scambi da fondo campo e gioco lineare preparata per lui dall’eterno Tommy Robredo (2-6, 7-5, 6-4, 7-6 il punteggio finale). In campo femminile avanzano Na Li (soffertissima vittoria al terzo sulla Safarova, che sul match point in proprio favore ha tirato un vincente fuori per una questione di centimetri) e la giovane promessa canadese Bouchard, che liquida in due set Lauren Davis.

Prosegue, infine, nel torneo di doppio femminile la corsa della coppia Errani-Vinci: le prime teste di serie del tabellone eliminano al terzo set la coppia Kanepi-Voracova, approdando agli ottavi di finale nello slam che le ha poste all’attenzione generale due anni fa, quando raggiunsero la finale per la prima volta.

Ricerca personalizzata