Bale-Cooper-Lawrence: un cast stellare per American Hustle

David O. Russell ci riprova e lo fa presentandosi con tutte le carte in regola per far centro.
Dopo The Fighter e Il lato positivo, il regista statunitense riunisce in larga parte i cast su cui ha incentrato i due precedenti successi, scegliendo un’accattivante location anni ’70 e una seducente storia di truffe e scandali: il risultato è American Hustle.

Il film, che uscirà negli Usa il 13 dicembre e da noi il 1° gennaio, racconterà, sullo sfondo dell’operazione Abscam (organizzata dall’FBI tra la fine degli anni ’70 e l’inizio degli anni ’80), la storia del truffatore Irving Rosenfeld (interpretato da Christian Bale): insieme all’amante Sydney Prosser (Amy Adams), Rosenfeld si troverà costretto dal’agente FBI Richie DI Maso (Bradley Cooper) ad organizzare un’enorme truffa che vedrà coinvolti mafiosi, intermediari e politici, tra cui Carmine Polito (Jeremy Renner). La moglie di Rosenfeld, Rosalyn (Jennifer Lawrence), rischierà però di rovinare questo gioco di menzogne, in cui nulla è come sembra e fingere è la parola d’ordine.

American Hustle si basa su una sceneggiatura scritta nel 2010 da Eric Warren Singer, intitolata originariamente American Bullshit, e sarà la settima fatica di Russell, cineasta attivo dal ’94 (anno dell’esordio, con Spanking the Monkey), arrivato alla notorietà alla fine degli anni ’90 (con Three Kings, sul set di questo film ebbe tra l’altro una scazzottata con George Clooney) e giunto alla consacrazione negli ultimi tre anni con i due titoli citati all’inizio, che hanno peraltro procurato gloria personale a Bale e alla Lawrence: i due interpreti hanno infatti vinto, rispettivamente per The Fighter e Il lato positivo, l’Oscar da non protagonista, rendendo quindi Russell una sorta di Re Mida dell’Academy.

Dal trailer (che vi proponiamo sotto) si evincono già alcuni elementi su cui punterà la pellicola: ritmo sostenuto, montaggio dinamico, ironia e adrenalina in un mix fra dramma e commedia d’azione. Ma sarà soprattutto la performance corale di un cast decisamente “hot” (che vedrà anche la partecipazione di Robert De Niro, già presente ne Il lato positivo) a far la differenza e a stabilire se American Hustle sarà uno dei film dell’anno oppure una semplice riunione di star alla Ocean’s Eleven.

Manca ancora qualche mese alla sua uscita, ma la sensazione è di aver a che fare con un successo annunciato.

[youtube]http://www.youtube.com/watch?v=4L2nZQ-IheI[/youtube]

Ricerca personalizzata