Balotelli accusa Spolli di razzismo: “Mi ha detto negro di m..”

Catania-Milan, mezz’ora della ripresa.
Nell’anticipo delle 12.30 la tensione è altissima, il risultato fisso sul 1-2. I giocatori continuano a punzecchiarsi con provocazioni, palloni allontanati e interventi bruschi. Il Catania è in 10 per l’espulsione di Tachtsidis, il Milan subisce le ripartenze dei siciliani.

Ed ecco l’episodio che rischia di diventare caso nazionale e non solo. Balotelli subisce un fallo, Spolli si avvicina e gli dice qualcosa, per poi andare via. Il labiale non viene ripreso dalle telecamere per via della posizione dei due giocatori.

Balotelli segue di corsa Spolli zittendolo ed inizia ad urlare contro arbitro e guardialinee. Le telecamere lo riprendono. Continua a dire “Negro di m… No! Negro di m.. no!” e continua a fare segno a tutti di stare zitti. Il centravanti azzurro è furioso, sbraita, ma l’arbitro non prende provvedimenti nei confronti di spolli.

Razzismo? Invenzione? Esagerazione di Balotelli? Questo non è dato saperlo, almeno per il momento, ma di sicuro questa notizia farà scalpore nei giornali e nelle tv.
Se fosse verificato, il fatto sarebbe di una gravità inaudita e Spolli potrebbe essere severamente punito dal giudice sportivo.

Non sarebbe, purtroppo, la prima volta che una cosa del genere accade nel mondo del calcio. Ha fatto “scuola” il caso di Suarez, l’attaccante del Liverpool è stato squalificato per 8 giornate più 50mila euro di multa per insulti razzisti nei confronti di Evra, il terzino dei reds.

In Italia, invece, un caso del genere si è verificato pochi mesi fa con un giocatore del Matera (Iannini) che è stato squalificato per ben 10 giornate, per aver rivolto a un giocatore di colore accuse di tipo razziale.
Vedremo quali saranno gli sviluppi della vicenda e quali gli eventuali provvedimenti presi nei confronti del difensore del Catania.

Ricerca personalizzata