Berlusconi: tassa al 10% per giovani che fanno imprese

    Il Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ci ha tenuto ad esporre la misura, in conferenza stampa, per l’importanza che riveste, all’interno di un più ampio progetto di sviluppo e di sostegno ai giovani.

    Si tratta di uno studio, al vaglio del governo, per introdurre un’unica imposta, con aliquota al 10%, in sostituzione di ogni altra imposta e addizionali, per i giovani under 35, che vogliano aprire un’impresa e mettersi in proprio, per i primi 3 anni.

    Tale iniziativa rientra in un più vasto impianto di aiuti per giovani famiglie e precari, che prevede un fondo di 300 milioni di euro, a sostegno di giovani genitori precari o disoccupati che vogliano avere un contratto a tempo indeterminato, con un bonus di 5000 euro, per chi li assume in modo definitivo; il piano, inoltre, prevede fondi per giovani coppie o single precari, per ottenere prestiti e mutui per la prima casa, oltre a finanziamenti, per coordinare l’incontro tra giovani laureati e imprese, attraverso campus e sessioni.

    Il Ministro per le Politiche Giovanili Giorgia Meloni sottolinea che ciò vuole essere un segnale forte al mondo dei giovani, che il governo non considera “bamboccioni”.

    Ricerca personalizzata