Bit 2014, l’offerta delle regioni italiane per rilanciare il turismo

Si è conclusa ieri, 15 febbraio, la Borsa internazionale del turismo che ha avuto luogo nei padiglioni di Fiera Milano a Rho e ha visto la presenza di tour operator e buyer provenienti da tutto il mondo. Evento che cade in un anno cruciale per l’Italia, in vista dell’Expo 2015 su cui si punta moltissimo per rilanciare il turismo del Bel Paese, che nonostante l’enorme patrimonio culturale sta perdendo sempre più visitatori. “Fare sistema” e “valorizzare il sistema turismo italiano” sono state le parole chiave, motore di una ripresa economica che ha nel turismo uno dei pilastri principali. L’Esposizione Universale è stata il tema centrale dell’evento, con la presentazione di pacchetti e offerte che dovranno portare almeno 8 milioni di visitatori da tutto il mondo a Milano.

Bit 2014 ha visto una presenza massiccia da parte delle istituzioni e degli operatori privati di tutte le regioni italiane, che hanno scelto il leadership del mercato incoming per presentare le loro novità.
Grande riconoscimento per la Campania. Sorrento è stata dichiarata la destinazione turistica con la migliore reputazione online di tutto il mondo, ricevendo così il Trivago Online Reputation Award 2014. La regione ha anche presentato il progetto sociale di animazione turistica integrata che si svolgerà a Napoli a giugno. L’evento è chiamato ‘Mangiacammina’ e rappresenta un nuovo modo di fare turismo: un tragitto di 15 chilometri, da effettuare rigorosamente a piedi per visitare le bellezze del territorio napoletano e procedere anche alla degustazione dei prodotti dell’enogastronomia locale.

Quest’anno spicca in particolare il ritorno di Lazio e Sicilia a livello istituzionale. La regione Lazio torna a Bit 2014 con un turismo che punta sulla cultura enogastronomica e sul paesaggio della sua storia. “Il Cammino di Francesco” in Provincia di Rieti è diventato in 10 anni grazie alla bellezza dei paesaggi attraversati il cammino religioso più frequentato d’Italia. Per quanto riguarda lo stand della Sicilia, centrale il tema del mare, con i colori e i profumi del Mediterraneo. La regione punta sempre più su un turismo di qualità, in grado di coniugare il turismo ambientale e sostenibile con quello d’arte e cultura in un binomio vincente.

L’Emilia Romagna, “terra con l’anima e col sorriso” ha presentato con i suoi quaranta operatori la ricca offerta balneare lungo 110 chilometri di costa e la corona di città d’arte Patrimonio dell’Unesco. La regione rappresenta una carta vincente nel turismo del paese, ricca di eventi che richiamano l’interesse di migliaia di persone. Quest’anno gli appuntamenti da non perdere saranno i Riviera Beach Games, il Wine Food Festival e l’immancabile “Notte Rosa” in programma per il 4 luglio.

La Basilicata sceglie di adeguarsi alle richieste di mercato, ricercando un incontro diretto tra domanda e offerta e rendendosi più operativa e aperta ai buyers con 37 operatori. Per valorizzare le bellezze naturalistiche la regione ha messo al centro della sua offerta il potenziamento di esperienze di visioni dall’alto, ludiche e spettacolari con l’ormai consolidata esperienza del Volo dell’Angelo, che permette di volare in quattro. Inoltre in primavera verrà inaugurato un allestimento nell’Abbazia di Santa Maria d’Orsoleo che invita il pubblico alla scoperta dell’avventura umana e spirituale dei monaci in Occidente.

La Toscana si è presentata con uno slogan decisamente caratteristico: Divina Toscana, con un richiamo immediato alla Divina Commedia di Dante, invitando però gli amanti del cibo, del relax o dell’arte a cedere ai vizi. “Pigri, abbandonatevi all’ozio” e “Golosi, lasciatevi tentare” sono solo alcuni degli inviti presenti nella compagna di promozione della regione. È stato presentata inoltre la Cartoguida della via Francigena, l’antico sentiero dei pellegrini che sarà fruibile entro la primavera 2014.

Ricerca personalizzata