Dal 28 Febbraio al 2 Marzo a Bologna si celebrano le giornate dell’errore.

Clelia Sedda è l’ideatrice e la direttrice dell’evento, mentre Alessandra Berardi e Monica Dematté sono, invece, le consulenti alla direzione artistica. Bologna sarà decorata di sbagli, colorata di disguidi, equivoci, tappezzata di fallimenti, inesattezze, malintesi, sviste.

Quando la “licenza poetica” viene usata e strapazzata come giustificazione a qualsiasi strafalcione; quando gli scivoloni linguistici hanno la meglio sul “bel parlare” e sull’oratoria classica; quando l’errore diventa orrore, allora entra in campo l’evento più cool e originale: la giornata dell’errore. Bologna c’è, e voi?

In realtà la giornata mondiale dell’errore 2014 per errore ne comprende tre. 28 Febbraio, 1 e 2 Marzo le date stabilite per la manifestazione. Parole, musica, arti visive, visite guidate, filosofia, ironia, riflessioni, inflessioni, flessioni: ovunque ci sarà lo sbaglio, ovunque equivoci, malintesi, insuccessi e lacune. Gli errori saranno presenti dovunque, in qualsiasi forma di arte e comunicazione, nella realtà quotidiana e nel pensiero.

Tanti errori ma non solo. Basti semplicemente pensare a copertine e cartelloni pubblicitari imbarazzanti, messaggi subliminali in disegni, foto e citazioni, coincidenze particolari, istinto di imitazione, troppa autostima e senso dell’orrore.
Quante gaffe sono presenti nel mondo attorno a noi? Quanti erroracci da ritiro patente ed esilio in eterno? I social ne sono pieni e le immagini divertenti circolano sulla rete, ormai da tantissimo tempo. Noi le abbiamo raccolte, per farvi fare quattro risate in compagnia prima di affrontare con decisione, grinta e tanto entusiasmo la grande battaglia sul e contro l’errore. Appuntamento a Bologna dal 28 Febbraio a 2 Marzo, sperando di non sbagliare.