Braccialetti Rossi conquista il pubblico

Domenica 26 gennaio è iniziata su Rai Uno la fiction “Braccialetti Rossi” ambientata in un ospedale pediatrico nella quale sei ragazzi alle prese con diverse malattie affrontano la vita piena di difficoltà e dolore che gli è stata riservata. Sono giovani, anzi piccoli e questo fa apparire tutto più grave.

Malgrado le difficili tematiche affrontate, il cancro, la chemioterapia, l’anoressia, la fiction non scade nel pietismo ma bilancia in modo grandioso con i coraggio e la forza dei ragazzi, molto più pronti a ciò che sta accadendo loro rispetto alle famiglie.

La fiction, prodotta da Palomar e Rai Fiction e diretta da Giacomo Campiotti, è l’adattamento italiano della catalana “Polseres Vermelles” ed ha ottenuto dagli spettatori un buon responso; la prima puntata è stata seguita da una media di 5,3 milioni di telespettatori, circa il 20% di share, e la seconda puntata di ieri sera non è stata da meno anche osservando il boom di tweet proprio con l’hashtag #braccialettirossi come quelli di due star della televisione italiana come Francesco Facchinetti e Lorella Cuccarini.

Il successo dovuto certamente anche alla bravura dei ragazzi, giovani attori che hanno saputo calarsi in personaggi molto difficili; Carmine Brischini è Leo, Brando Pacitto è Vale, Aurora Ruffino è Cris, Mirko Trovato è Davide, Pio Luigi Piscicelli è Toni e Lorenzo Guidi è Rocco aiutati da un cast di adulti di grande valore, da Laura Chiatti a Carlotta Natoli fino a Giampaolo Morelli.

Infine un merito speciale va alla colonna sonora della fiction, composta da nove canzoni inedite di Niccolò Agliardi ma alla quale hanno partecipato anche firme prestigiose con altri cinque brani: Laura Pausini, Tiziano Ferro, Emma Marrone, Vasco Rossi ed Emis Killa.

Ricerca personalizzata