Cambiare per sempre il colore degli occhi oggi si può

C’erano una volta esseri umani senza pretese, fatti di niente, di soli sogni, attese, speranze, un pizzico di umiltà e un tocco di amor proprio. C’erano, già. Ora non ci sono più. In un mondo in cui, ormai, tutto è così finto – basti pensare alle mille maschere che ognuno di noi è costretto a indossare durante le interminabili giornate lavorative, a scuola, a casa, in una vita intera, alla chirurgia estetica, alla Tv, alle favole che ci raccontano – nulla sembra perdurare nel tempo, nulla sembra poter vincere e sopravvivere contro questa tendenza. Nulla, neanche lo sguardo, gli occhi.

Una volta si diceva: “Gli occhi sono lo specchio dell’anima”. Ma se questi sono finti, rifatti? E l’anima?

Oggi, con una moderna e semplice operazione si può cambiare il colore degli occhi in modo permanente, definitivo. L’intervento è chiamato “Brightocular Iris Implant”, e dura oltre un’ora. L’effetto è definitivo ma, nel caso ci si penta, c’è comunque la possibilità di tornare al colore originale, sottoponendosi a un altro intervento. Al momento, però, i medici che offrono questo servizio sono soltanto quattro nel mondo. Indovinate? Nessuno in Europa: solo in India, Messico, Libano e Turchia.

Si può anche scegliere tra diversi colori, come se si dovessero decidere le portate di una cena, scritte in caratteri gotici sul menù: tra questi, oltre ai classici azzurro o marrone, ci sono delle new entry – già, proprio così – il grigio fumo o grigio chiaro, ambra, celeste, turchese, verde, verde mare, verde oliva e molti altri ancora. No, non basta, non finisce di certo qui. I maghi dell’estetica hanno dato il meglio di sé: da oggi, infatti, tutti si potranno sbizzarrire con i nuovi disegni direttamente nell’iride. Il soggetto può essere un fiore, una nuvola, un cervello nuovo.

Gli esperti avvertono, però, che l’intervento non può essere eseguito su chiunque. Prima di sottoporsi all’operazione è infatti necessario un approfondito check up dell’occhio al fine di misurare e determinare la pressione dell’occhio e il numero di cellule endoteliali presenti. Oltre a ciò è essenziale un attento studio della retina.
L’opera d’arte costa circa 6.000 euro: un vero e proprio “occhio della testa” – per rimanere in tema.
Gregg Homer, un biologo di Stanford, ha reso possibile, inoltre, il sogno si tutti coloro che hanno gli occhi scuri.
Un laser elimina tutti gli strati di melanina caratteristici proprio di chi ha gli occhi di colori molto cupi e intensi. L’operazione sembra che costi intorno ai 3600 euro.

Una volta si diceva: “Gli occhi sono lo specchio dell’anima”.
E ora? Come si dirà ora?

Ricerca personalizzata