Capodanno in Russia: si fa il bis

Sapevate che esiste un Paese dove il Capodanno si festeggia due volte? Si tratta della Russia.

In questo Paese, infatti, si seguono due calendari: quello Gregoriano, secondo il quale Capodanno cade il 31 Dicembre, e quello Giuliano, secondo cui il primo giorno dell’anno si festeggia il giorno 13 Gennaio. Se da un lato ciò può creare confusione, dall’altro si tratta di fare il bis festeggiando e pasteggiando nel migliore dei modi. Vediamo cosa propone la tradizione culinaria per questi giorni speciali.

-Il cenone di Capodanno in Russia è molto spesso a base di insalate come la Salat Oliviè-l’insalata russa-, la Seljodka Pod Shuboj- un’insalata con aringa, barbabietole, uova, patate e maionese- la Vinegret, insalate che accompagnano l’anatra, l’oca o il tacchino cotti in forno con mele e patate oppure l’oca o il tacchino con mele e patate. Salsa tipica e molto usata per le festività è l’Holodez, una gelatina di zampe di maiale o manzo con carote, aglio, cipolla, sale pepe e foglie di alloro.

-C’è tuttavia un’alternativa a questo ricco menù a base di carne. Per chi preferisce il pesce, ci sono  in aggiunta alla lista particolari piatti tipicamente russi come aringa con cipolle o patate e crostini con burro e caviale.

Sia nel primo menù che nel secondo si pasteggia bevendo champagne e vodka.

Ottimi menù della tradizione, da gustare due volte l’anno in Russia!

Ricerca personalizzata